dalla regione

Il presidente dell’Osservatorio sulla criminalità saluta il colonnello Calvi

Due le inchieste più importanti che Cioffredi ricorda

0 218 2

Cioffredi e Pappagallo

LATINA – Il Presidente dell’Osservatorio Sicurezza e Legalità della Regione Lazio, Gianpiero Cioffredi, saluta il Colonnello Eduardo Calvi, esprimendo, anche a nome della Regione Lazio, gratitudine e apprezzamento per il lavoro svolto in questi due anni come Comandante Provinciale dell’Arma dei Carabinieri di Latina. Per i cittadini della provincia di Latina, per le Istituzioni Locali, per la Regione, il Colonnello Calvi ha rappresentato un  punto di riferimento importante per la crescita della  cultura della  legalità che rafforza la convivenza democratica nei territori”.

Cioffredi ricorda le due inchieste più importanti che “hanno visto la Compagnia Provinciale dell’Arma dei Carabinieri di Latina protagonista di un lavoro investigativo di eccellenza. L’Operazione Olimpia che vede coinvolti ex amministratori, dirigenti, funzionari, professionisti e imprenditori  accusati di reati contro la pubblica amministrazione, con l’aggravante  del vincolo associativo e l’inchiesta sulla famiglia Crupi dedita all’importazione di ingenti quantitativi di cocaina dall’Olanda e collegata  ad una delle più potenti e pericolose cosche della ‘ndrangheta, i Commisso  di Siderno (Reggio Calabria). Quest’ultima una delle più importanti contro la ndrangheta, fatte in Italia negli ultimi anni. Nel formulare al Colonnello Calvi i nostri complimenti per il suo nuovo incarico al Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri – conclude – siamo lieti di dare il nostro caloroso benvenuto al nuovo Comandante Provinciale Colonnello Gabriele Vitagliano al quale auguriamo buon lavoro”.

Notizie in Primo Piano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *