Fotemusa per il secondo anno a Borgo Sabotino

BORGO SABOTINO Fotemusa per il secondo anno a Borgo Sabotino. Nel 2009 una FINESTRA SUL MONDO – incontri con cinque fotoreporter di guerra, quest’anno photoreportage “uno sguardo sui volti uguali e diversi” a cura di Vincenzo Notaro e Fabio D’Achille – MAD rassegna d’arte contemporanea, nei locali del Consorzio Agrario di Borgo Sabotino in via Foceverde. Nel prossimo fine settimana il progetto culturale fotemusa (fotografia teatro musica a Sabotino) inizia affrontando la tematica dell’integrazione culturale in Italia,  sabato 19 giugno alle ore 19,00 con l’inaugurazione della mostra” Volti italiani uguali e diversi” del fotoreporter Giorgio de Camillis e a seguire alle ore 21,00 lo spettacolo Case Gialle della Compagnia teatrale Opera Prima. Domenica 20 giugno alle ore 18,00 ci sarà inoltre una tavola rotonda sul tema dell’integrazione culturale sempre con Giorgio de Camillis, insieme al sociologo Mauro Valeri specializzato in questi argomenti. Ci sarà anche Ashraf Saber, atleta di colore, nato da padre egiziano, uno dei primi che ha vestito i colori della nazionale e rappresentato l’Italia alle Olimpiadi.
In tale occasione verrà presentato anche un documentario proprio su questo atleta realizzato da Vincenzo Notaro ed Emiliano Pappacena, dal titolo “Ashraf Saber Nubiano di Roma”.    La sera di domenica è in programma un concerto di percussioni Africane con il Gruppo Afroritmia. Il gruppo musicale “AfroRitmia” nasce dal percorso musicale di Stefano Iacoacci, con l’intento di offrire uno spettacolo incentrato soprattutto sulle percussioni e sonorità dell’Africa nord-ovest, il tutto viene reso più vivo ed energico dalla presenza della danza.

Come afferma lo stesso Stefano Iacoacci il tamburo” è una passione che non mi ha mai lasciato e che mi accomuna ad altri artisti con i quali voglio darvi un messaggio di entusiasmo e di gioia per la musica, la danza e l’arte”. Gli incontri saranno preceduti da un’introduzione dell’ideatore Vincenzo Notaro e di Fabio D’Achille curatore di Mad. Il progetto articolato in più eventi durerà fino al 14 agosto2010. L’ingresso è gratuito.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto