Comune di Latina e Italgas hanno prorogato la convenzione

Shares

LATINA – È senz’altro un fatto positivo che il Comune di Latina ed Italgas S.p.A. abbiano prorogato ed esteso la convenzione per la fornitura del servizio della rete di distribuzione del gas metano nel territorio comunale. La proroga si estende fino al 2013 e nell’accordo sono previsti lavori di ampliamento della rete per ulteriori 12 Km di condutture, con le quali saranno servite alcune zone del nostro comune ancora non dotate di questo importante servizio. Auspichiamo che l’ampliamento della rete permetta in particolare di estendere il servizio alla frazione di Tor Tre Ponti che attualmente è l’unica dell’area urbana in ritardo da questo punto di vista. Siamo di fronte alla seconda fase di realizzazione di un progetto voluto e pensato fin dal 2003 dall’Amministrazione del Sindaco Zaccheo che con lungimiranza, già sette anni addietro, attraverso una convenzione tra il Comune e Italgas S.p.A, aveva impegnato la società ad eseguire, tra le altre cose, la metanizzazione dei borghi Santa Maria, Bainsizza, Montello, Le Ferriere, oltre che B.go Faiti, permettendo quindi di raggiungere con la rete del gas anche i punti più lontani del nostro territorio. Già però nella scorsa consiliatura avevamo posto le basi dell’ampliamento della convenzione ponendo le premesse di quanto deciso oggi. Infatti per la realizzazione della seconda fase la proposta di atto risale ad ottobre 2009,approvato in commissione lavori pubblici presieduta da Gianni Chiarato e fortemente sostenuta dal consigliere Gino Corato. Non occorre sottolineare ulteriormente che questo è solo l’ultimo degli esempi che si possono portare alla cittadinanza rispetto a quella “politica del fare” che da sempre ha connotato l’attività di una maggioranza capace e responsabile che, precisiamo, non è quella recatasi dal notaio per rassegnare le dimissioni. Questo è il segno più evidente che la precedente Amministrazione aveva una visione di prospettiva e di crescita per il territorio, mirata anche ad interventi per le aree che maggiormente necessitano di servizi nelle quali provvedimenti come questo sono indispensabili per il miglioramento della qualità della vita.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto