POSTE RIDUCE LE ORE DI APPALTO
ExpressSpeedy licenzia

Poste italiane

 LATINA – La società ExpressSpeedy di Latina che lavora nel settore del recapito per Poste Italiane, comunica che a fronte di una riduzione delle ore di appalto, avvia una procedura di riduzione di personale per 5 unità passando quindi da 16 unità a 11 unita ( ai sensi degli art. 4 e 24 legge 223/91).

Per protestare  contro questa, e  altre situazioni analoghe in tutta Italia, la Slc Cgil nazionale ha organizzato per lunedì 2 luglio dalle 10.00 una  manifestazione con presidio dei lavoratori degli appalti postali di fronte la sede centrale di Poste Italiane a Roma.

“Poste è azienda di proprietà pubblica: se ne ricorda quando accede ad una serie di agevolazioni economiche e se ne dimentica quando opera guardando esclusivamente al profitto e, di conseguenza, aggrava una situazione generale di dissesto sociale”. La società aggiudicatrice, la ExpressSpeedy, dopo nemmeno tre mesi di appalto comunica la riduzione delle ore su tutto il territorio pontino, comunicatogli da Poste Italiane, che vedrà coinvolti 5 dipendenti che da decenni si sono succeduti con le aziende che di volta in volta hanno gestito i lotti di appalto.

La SLC CGIL di Latina a provveduto ad attivare il previsto tavolo di confronto con la ExpreeSpeedy in merito alla comunicazione di riduzione di personale, per ricercare soluzioni condivise che non siano quelle dei licenziamenti.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto