“InGiarDino”
Appuntamenti a Sabaudia

Al centro il sindaco Lucci con il maestro Dino Catalano, Rino Piccolo, direttore della Latina Film Commission e l’ideatore Rino Delle Corte

SABAUDIA – Proseguono gli eventi nell’ambito della quarta edizione della rassegna culturale “InGiarDino”, ideata e diretta da Rino Della Corte, che si sta svolgendo a Sabaudia dallo scorso 5 luglio. Quattordici in totale le serate, fino al 25 agosto, che vedranno protagonisti artisti, giornalisti, cineasti, poeti, scrittori e musicisti che avranno come vetrina non solo lo spazio all’aperto allestito presso la villa del maestro Dino Catalano, ma potranno far conoscere al pubblico la propria arte anche presso l’St. Bar Saporetti, lo storico stabilimento di Torre Paola e presso il Corso Vittorio Emanuele II, grazie ad una serie di eventi organizzati con i commerciati del Corso e con il Comune che inoltre ha messo a disposizione anche la Corte comunale per ospitare il Concorso Nazionale di monologhi teatrali “Teatri di Sabbia” previsto per il 9 e il 10 agosto.

Mercoledì 1 e giovedì 2 agosto, nel  giardino di via Principessa Ludovica 10,  la rassegna “Sabaudia Short Movie’s” organizzata in collaborazione con la LatinaFilmCommission e pensata per dare voce ai giovani registi pontini di cortometraggi e documentari.

Mercoledì 1 agosto l’attenzione sarà rivolta a registi esordienti: la serata si aprirà con la proiezione de “La strada assolata” di Valerio Sbravatti, alla quale seguiranno i corti “L’entropia di Sofia” firmato da Luigi Lodoli e “Margherita dell’Argolaio” di Ilaria Franciotti. In chiusura “InGiarDino” avrà il piacere di ospitare il corto “No mamma no” di Cecilia Calvi, una delle più prolifiche sceneggiatrici di importanti fiction televisive come “Linda e il brigadiere”, “Don Matteo”, “Provaci ancora prof!”, “Il commissario Manara”. A far da cornice alle proiezioni la mostra di sculture di Milena Stoeva.

Giovedì 2 agosto sarà il turno di “Ora ti vedo” diretto da Michele Catalano. Questo corto ha vinto il concorso nazionale di comunicazione sociale “12X8″ destinato a 12 operatori di comunicazione e di arti visive” indetto dal Gruppo Laici Terzo Mondo, nell’ambito di un progetto di sensibilizzazione dei cittadini europei sugli “Obiettivi di Sviluppo del Millennio”. Le musiche sono del maestro Ennio Morricone. A seguire potremmo assistere alla proiezione di “Prospettive di corto” di Gloria Giordani e “Alka” di Magdalena Kwiatkowska, corto di cui è direttore della fotografia Guglielmo Sandullo. La serata si concluderà in musica con l’esibizione della band “We don’t care about name” composta da Michele Catalano alla chitarra, Andrea Zuin al basso, Marino Bordignon al sax e Cristian Lombardi alla batteria.

Il giardino ospiterà anche la personale di pittura di Venanzio Manciocchi.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto