MASSIMO POMPEO ESPONE A CARACAS
In mostra le coste di Ponza e Palmarola

Una delle opere di Pompeo esposte a Caracas

LATINA – Le Carte Pontine di Massimo Pompeo in mostra a Caracas. E’ stata inaugurata giovedì 13 settembre  presso il Centro de Arte los Galpones l’esposizione di opere pittoriche dell’artista pontino dal titolo “EX TABULIS MARITIMARUM” . La Mostra è stata organizzata dall’Istituto Italiano di Cultura a Caracas, curata da Luigina Peddi Direttrice dell’Istituto e inaugurata dall’ambasciatore, Paolo Serpi.

“Le cale di Ponza, Ventotene, Palmarola, Capri e Ischia  – spiega Pompeo in una nota – vengono messe in relazione e dialogano con le splendide coste del Parco del Morrocoy, o della penisola di Paraguaná, dello Sucre o dell’Isola Margherita”.

Una ricerca quella sulle coste e sui colori dei mari iniziata nei primi anni Novanta quando l’artista pontino insegnava proprio sulla maggiore delle Pontine. Successivamente ha realizzato le prime carte nautiche scaturite dall’osservazione della costa dall’alto. “Da sempre  – aggiunge – le carte geografiche hanno avuto sia la funzione consultativa che decorativa. Le sue carte, pur traendo spunto da una osservazione del reale, attraverso la consultazione di antiche carte o del satellite attraverso il computer, diventano immagini fantastiche spesso animalesche o antropomorfe”.

In mostra i libri realizzati da Massimo Pompeo dove le isole e le coste dipinte su preziose pagine di carte antiche sono state ispirate dalle poesie dei poeti venezuelani Eduardo Antonio Taborda e Maria Calcaño e dai poeti italiani Caterina Vicino e Stefano Giancola.

La mostra resterá aperta fino al 30 settembre e successivamente verrá resa itinerante presso le principali cittá venezuelane.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto