AL TEATRO MODERNO
Dante diventa Musical
Spettacoli il 10 e l’11

 LATINA – Fine settimana ricco di appuntamenti al Teatro Moderno di Latina: sabato alle 16.30 (con replica domenica alla stessa ora) c’è il teatro per i piccoli con il divertentissimo spettacolo de “La bella e la Bestia” da J.M. Leprince De Beaumont, adattamento e regia di Simone Fioravanti, coreografie Morena De Angelis, in scena la Compagnia Teatro del Beau.  E’ il secondo appuntamento con  “Che spettacolo… a merenda”, la rassegna dedicata alle famiglie a cura del direttore Gianluca Cassandra, a cui seguirà come di consueto una merenda offerta dal teatro al giovane pubblico.

PER GLI ADULTI – Sabato alle 21, e domenica alle 18, terna anche lo spettacolo per i più grandi: la “Divina Commedia” come non l’avete mai vista né sentita! La “Divina Commedia”, una delle opere della letteratura italiana più famose nel mondo, sbarca al Teatro Moderno di Latina con un musical composto da 36 brani inediti scritti da Antonio Spaziano e liberamente ispirati all’opera di Dante Alighieri.

“Un evento da non perdere che dimostra come realtà locali quali il Teatro Moderno di Latina, siano diventate importanti punti di riferimento anche per prestigiose compagnie che, provenienti da ogni parte di Italia, decidono di investire nel nostro territorio”.

 

INFO SUGLI SPETTACOLI –

“La Bella e la Bestia”

da J.M. Leprince De Beaumont

Adattamento e Regia Simone Fioravanti

Coreografie Morena De Angelis

in scena

la Compagnia Teatro del Beau

Sabato 10 e domenica 11 Novembre alle ore 16.30

La storia è quella celeberrima della ragazza che scopre la bellezza del principe-bestia perché riesce ad andare oltre le apparenze. Belle è la figlia minore di un mercante che ha perso tutta la sua fortuna. In partenza per un viaggio, l’uomo chiede alle figlie cosa desiderino in dono. La figlia maggiore domanda regali costosi, ma Belle chiede solo una rosa. Il viaggio del mercante si rivela un fallimento ed egli non è in grado di comperare i doni per le figlie. Giunto quasi a casa, passa per un giardino e ricorda la richiesta di Belle. E senza pensarci coglie una rosa. Improvvisamente compare la Bestia, che affronta l’uomo per il furto del fiore, intimandogli che per evitare la punizione dovrà dargli una delle due figlie in ostaggio. Tornato a casa, il pover’uomo racconta l’accaduto alle figlie, Belle si offre di andare al Palazzo come ostaggio della Bestia. Da qui iniziano una serie di coinvolgenti avventure tra atmosfere magiche, luoghi incantati, personaggi divertenti e stravaganti, come le sorelle della Bestia, delle statue viventi impertinenti e dispettose ma molto sagge. E poi, colori e musiche delicate e coinvolgenti per raccontare una bellissima storia adatta ad ogni età, una fiaba simbolo della bontà e della generosità. La Bella e la Bestia, viene rappresentata dal Teatro del Beau, mantenendo lo stile della storia originale e coinvolgendo il pubblico attraverso le atmosfere tipiche della fiaba classica. Il costo del biglietto è di 8 euro intero (7 euro ridotto).

Per ulteriori informazioni sull’intero programma della stagione del Teatro Moderno di Latina visitare il sito Internet www.modernolatina.it; la pagina facebook https://www.facebook.com oppure twitter@TeatroModernoLt

 

Sabato 10 Novembre alle ore 21 e domenica 11 Novembre alle 18 in scena

“Divina Commedia”

il viaggio di un uomo tra gl’inferi e il cielo

regia Antonio Spaziano

Cento minuti circa di straordinario spettacolo tra atmosfere sinfoniche, etniche e pop-elettroniche, in cui l’intera narrazione è affidata alla voce di grandi interpreti e alle coreografie stile contemporary-fusion di Antonella Perazzo. Con un sapiente lavoro di ammodernamento del testo dantesco e un’affinata elaborazione musicale, Spaziano prende per mano lo spettatore e lo accompagna lungo un percorso immaginario che affonda negli abissi della dannazione e risale fino alle più alte sfere celesti, affinché comprenda il significato dell’amore e della vita attraverso la conoscenza del peccato e della morte. I passi principali della Divina Commedia, i luoghi, i personaggi e le loro vicende si materializzano agli occhi dello spettatore e acquistano realismo e veridicità. La regia firmata dall’autore, pura ed essenziale, un impianto scenografico misto di forma e multimedialità e un disegno costumi innovativo conferiscono a quest’opera popolare una freschezza ed un fascino inattesi e sorprendenti.

“Non era mia intenzione sfidare la critica letteraria di ieri e di oggi, né dare alla Divina Commedia la mia interpretazione. – spiega Antonio Spaziano – Ho soltanto provato a guardarla con i miei occhi, lasciandomi ispirare dalle migliaia di immagini generate dai versi di Dante, dai luoghi, dai personaggi e dalle loro vicende. Ho voluto dare a tutto ciò la mia personale forma”

Lo spettacolo traccia il percorso dell’uomo verso la presa di coscienza della morte, da cui scaturisce il compiuto significato della vita, attraverso la rievocazione dei passi e dei personaggi più rappresentativi della Divina Commedia e la descrizione dei luoghi dell’Inferno, del Paradiso e del Purgatorio. A guidare Dante, oltre alle figure di Virgilio e Beatrice, è l’amore (elemento costante in tutte le liriche) che viene rappresentato nelle sue molteplici forme: dalla sua negazione alla sua consacrazione, passando per la passione corporale, il desiderio di personificazione dell’anima e la ricerca di fede in Dio.

Sul palcoscenico del Teatro di via Sisto V, angolo piazza San Marco, saliranno undici interpreti, di cui sette cantanti (quattro uomini e quattro donne) e quattro ballerini (due uomini e due donne).

Lo spettacolo è interamente cantato (dal vivo su basi audio) e ballato.

Musiche e liriche: Antonio Spaziano

Coreografie: Antonella Perazzo

Scenografie: Alessandro Pasquetti

Sfondi scenografici: Fabrizio Le rose

Costumi: Silvana Dionisi

Produzione esecutiva: Giorgio Sciarrini

Produzione Akèron Produzioni teatrali

IL CAST: Marco Pasquetti; Serena Troiani; Marco Gandolfi Vannini; Andrea Meli; Eugenio Picchiani; Pamela Scarponi; Vita Rosa Pugliese; Claudio Crisafulli

CORPO DI BALLO: Antonella Perazzo; Roberta Guerrini; Vincenzo Gambuzza; Angelo Recchia

Info: Teatro Moderno, via Sisto V, piazza San marco, Latina. Prevendite presso il Teatro Moderno Latina, oppure www.ciaotickets.it. Tel. 0773.471928; 346.9773339; 335.7351557; 339.8980239; www.modernolatina.it; www.divinacommediamusical.it

 

 

 

Teatro Moderno

Via Sisto V (angolo Piazza San Marco) Latina

Aperto tutti i giorni. Informazioni e Prenotazioni Tel. & Fax +39 0773 47 19 28

www.modernolatina.it; info@modernolatina.it

 

1 Commento

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto