EX GRANAIO AL MONTELLO
Di Giorgi chiede incontro in Regione

LATINA – Su iniziativa del Sindaco di Latina, Giovanni Di Giorgi, è in programma la prossima settimana un incontro con i rappresentanti della Regione Lazio per la definizione della futura destinazione del complesso dell’ex Granaio di Borgo Montello.

Lo scorso 16 ottobre, infatti, il Sindaco aveva sollecitato la Regione, attraverso l’invio di apposita lettera alla Direzione Generale Demanio e Patrimonio della Regione, a fornire risposte al Comune di Latina circa la richiesta di acquisizione gratuita del complesso dell’ex Granaio di Borgo Montello al patrimonio del Comune. La lettera del Sindaco era successiva alla delibera del Consiglio comunale dello scorso 11 aprile, in cui era stato approvato all’unanimità l’ordine del giorno in cui si impegnava la Giunta e il Sindaco a intraprendere ogni iniziativa utile volta all’acquisizione, a titolo gratuito, dell’immobile in oggetto.

“Ho chiesto alla Regione che il Comune possa acquisire l’edificio di Borgo Montello per consentire alla cittadinanza del Borgo, ma direi all’intera città, di poter fruire di un immobile di indiscusso pregio storico e trasformarlo, a seguito dei lavori di restauro, in un importante centro culturale e di aggregazione sociale – afferma il Sindaco Di Giorgi – Ho anche fatto rilevare alla Regione l’importanza di questo immobile sotto il profilo storico e culturale. In tal senso, anche dai colloqui telefonici avuti, la Regione ci ha fornito ampia disponibilità e nell’incontro della settimana prossima andremo a tracciare il percorso per formalizzare la destinazione futura dell’immobile che, mi auguro, possa essere presto nella piena disponibilità del Comune per realizzarne un importante centro culturale a disposizione della comunità”.

Gli immobili dell’ex Granaio di Borgo Montello, di proprietà della Regione Lazio, sono stati restaurati con lavori terminati nell’aprile 2011, trasformando l’antico rudere in una importante e funzionale struttura ancora non utilizzata.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto