ANDREOLI BATTE I CAMPIONI
Contro Macerata prevale 3-2
Al Palabianchini più di duemila spettatori

Shares
(foto Andreoli Top Volley)

(foto Andreoli Top Volley)

LATINA – Dopo tre giorni il PalaBianchini offre un altro spettacolo concluso al set ai 15: con la Lube Macerata la vittoria per l’Andreoli Latina arriva al tiebreak. 3-2 il risultato finale di un incontro tiratissimo giocato tutto d’ un fiato con l’Andreoli che si porta a casa la posta più grossa messa in palio e con i campioni d’Italia di  Macerata che afferrano il punto utile a  scavalcare Trento e guidare la classifica. Il tutto davanti a duemila spettatori, una cornice di pubblico  come non si era mai vista a Latina, il tutto esaurito, e  tifo equaemente diviso tra le due fazioni.

“Adesso che abbiamo battuto Macerata non possiamo dire che siamo più forti di loro. Ma davanti a questo pubblico straordinario abbiamo fatto un’ottima prova – ha commentato l’allenatore Silvano Prandi –  Siamo stati bravi a non perdere la fiducia quando siamo andati sotto, ora la nostra autostima è alta. Ma ora dobbiamo godercela questa vittoria, da quando sono a Latina era l’unica squadra che non avevamo battuto”.

 IL MATCH – S’inizia con le due formazioni che si strappano i break, ma con Zaytsev in battuta il primo allungo (5-8), Macerata si porta a più quattro (6-10), dopo una fase di cambiopalla, l’Andreoli recupera e allunga con il muro sul 22-18, Zaytsev riporta sotto i marchigiani (23-22) ma Latina chiude sul 25-23. Il set si chiude con i pontini superiori in ogni fondamentale: 6 muri contro 3, 4 ace contro due, 55% in attacco contro il 53%. Secondo set con gli ospiti protagonisti in avvio (1-5), l’Andreoli recupera e sorpassa sul 13-11, gli ospiti approfittano di due errori pontini per andare sul 19-22 e chiudono dopo una serie di azioni spettacolari sul 22-25.

 Terzo set che inizia con un 2-0 ma i maceratesi ribaltano sul 3-5, poi solo l’Andreoli in campo con un undici break che chiudono il parziale sul 25-16. Nel quarto set Giulini cambia l’assetto con Starovic opposto, Zaytsev di banda e Stankovic al centro e vola sull’1-6, l’Andreoli recupera in fretta e sorpassa sul 9-8 dopo una serie in battuta di Jarosz, le due squadre si alternano a guidare il set, poi l’allungo di Macerata con i servizi di Parodi 17-23 e la chiusura del set sul 20-25. Nel tiebreak Jarosz e Gitto finalizzano i servizi di Noda (7-4) e si cambia campo sull’8-6, Jarosz allunga 10-7, un ace di Zaytsev e un muro di Parodi riportano la parità sul 12-12 ma è Jarosz eletto MVP a chiudere la gara sul 15-13.

Silvano Prandi schiera Sottile in regia e Jarosz opposto, Gitto e Verhees centrali, Rauwerdink e Fragkos schiacciatori e Rossini libero. Alberto Giuliani schiera Travica al palleggio e Zaytsev opposto, Pajenk e Podrascanin al centro, Parodi e Kooy di banda, Henno libero.

Ace di Rauwerdink (2-1), muro di Pajenk (2-3), ace di Gitto (4-3), muro di Podrascanin (4-5), doppio ace di Zaytsev per il 5-8 del primo tempo tecnico. Muro di Podrascanin, 6-10 e timeout Prandi. Le formazioni mantengono il cambio palla fino al secondo tempo tecnico (12-16). Contrattacco di Rauwerdink e muro di Gitto, 15-16 e Giuliani ferma il gioco. Ace di Sottile e muro di Gitto e poi di Rauwerdink, 19-17 e la Lube è costretta a richiedere tempo. Si riprende con un altro muro di Rauwerdink su Kooy (20-17) che viene sostituito da Starovic, dopo il cambio palla l’olandese rientra in campo, ace di Rauwerdink (22-18), doppio contrattacco di Zaytsev (23-22) e i pontini fermano il gioco. Un cambio palla di Jarosz chiude il set sul 25-23.

Giuliani ruota la formazione, errore di Fragkos, contrattacco di Zaytsev e errore di Rauwerdink (0-3), errore di Fragkos (1-5), muro di Verhees (3-5), ace di Jarosz (5-6), errore di Parodi (7-7). Errore di Kooy e primo tempo di Verhees (13-11), Giuliani chiama tempo. Contrattaco Zaytsev e muro di Kooy, 13-14 e timeout Latina. Muro di Travica (13-15) per il 14-16 del secondo tempo tecnico. Pipe di Fragkos e ace di Verhees (18-17), contrattacco Zaytsev (18-19), errore di Rauwerdink dopo uno scambio spettacolare e fallo Latina (19-22), timeout per i pontini. Contrattacco di Kooy (20-24), dentro Cisolla per la battuta, infrazione di seconda linea di Parodi, 22-24 e timeout Macerata. Dopo un’azione spettacolare Zaytsev mette a terra il 22-25.

Terzo set, muro di Gitto e contrattacco Rauwerdink (2-0), muro di Zaytsev e contrattacco di Pajenk (3-4), dentro Noda, ancora Pajenk (3-5), contrattacco di Jarosz (6-6) per il 7-8 del primo timeout tecnico. Errore di Parodi (10-9), contrattacco Noda (12-10), muro di Verhees (14-11), dentro Stankovic sul 15-12, ace di Jarosz e il gioco si ferma sul 16-12. Si torna in campo con un altro ace di Jarosz, 17-12 e Giuliani chiama tempo. Si riprende con un muro di Verhees (18-12), dentro Monopoli, ancora un muro Verhees (19-12), Noda chiude di prema intenzione un quasi ace di Jarosz, 20-12 e la Lube ferma il gioco. Ace di Verhees (23-14), primo tempo di Pajenk (23-16), contrattacco di Rauwerdink e il set si chiude sul 25-16.

Terzo set con Stankovic e Noda confermati in campo e Starovic schierato come opposto, ace di Travica, muro di Zaytsev, contrattacchi di Starovic e Zaytsev, 0-4 e Prandi chiede tempo. Errore di Jarosz (1-6), ace di Rauwerdink (3-6), errore di Zaytsev e poi di Starovic (6-7). Contrattacco di Noda e ace di Jarosz (9-8), muro di Pajenk (9-10), muro Stankovic (10-12), ace di Sottile e un altro mezzo ace chiuso di prima intenzione da Rauwerdink (14-13) e Giuliani ferma il gioco. Errore di Jarosz e contrattacco di Starovic 14-16. errore di Verhees, 16-19 e timeout richiesto da Prandi. Muro di Pajenk, errore di Verhees e contrattacco di Zaytsev (17-23) dentro Patriarca e poi Troy per il servizio e mette a segno un ace (19-23), il set si chiude con un primo tempo di Starovic sul 20-25.

Tiebreak, con i sestetti del set precedente, sul 2-1 Giuliani chiama tempo prima del servizio di Jarosz. Muro di Starovic (2-3), difesa e contrattacco di Jarosz (4-3), mezzo ace di Verhees chiuso da Gitto e muro di Sottile (7-4), muro di Pajenk, 7-6 e Latina ferma il gioco. Contrattacco di Jarosz, 10-7 e la Lube ferma il gioco. Ace di Zaysev, 11-10 e timeout Latina. Muro di Parodi (12-12), contrattacco di Jarosz 16-14.

IL TABELLINO

Andreoli Latina-Cucine Lube Banca Marche Macerata 3-2 (25-23, 22-25, 25-16, 20-25, 15-13)

Andreoli Latina: Sottile 4, Rauwerdink 18, Gitto 13, Jarosz 24, Fragkos 4, Verhees 12; Rossini (L), Noda 4, Patriarca 1, Cisolla, Troy 1, Guemart. Ne: M.Prandi (L). All. S.Prandi

Cucine Lube Banca Marche Macerata: Podrascanin 3, Travica 3, Parodi 8, Pajenk 14, Zaytsev 28, Kooy 9; Henno (L), Stankovic 3, Monopoli, Lampariello. Ne: Tartaglione. All. Giuliani

Arbitri: La Micela, Puecher

Durata set: 29‘, 29‘, 27‘, 27‘, 21‘. Tot. 2h13’

Spettatori 2039 per un incasso di 16.381 euro

Andreoli Latina: Battute vincenti 13, battute sbagliate 16, muri 14, errori 27, attacco 42%

Macerata: bv 4, bs 19, m 15, e 26, a 44%

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto