PROCESSO CARONTE IMPOSSIBILE
Settimo rinvio: incompatibile anche il giudice Iansiti

Tribunale di Latina

LATINA – Ennesimo, rinvio è il settimo, per il processo Caronte, nei confronti del Clan Di Silvio Ciarelli. Questa mattina in Tribunale il presidente del Collegio Penale Nicola Iansiti si è astenuto e così gli atti sono stati inviati nuovamente al presidente facente funzioni del Tribunale Giuseppe D’Auria che dovrà nominare un nuovo giudice, l’ipotesi per celebrare le udienze è anche quella che arrivi un giudice extradistrettuale, il processo infatti ancora non è iniziato ed è stato rinviato al prossimo undici febbraio. Tutti i giudici che sono stati nominati a presiedere il collegio penale infatti fino a questo momento si sono tutti astenuti. L’altro troncone di Caronte invece si sta svolgendo davanti al giudice Costantino De Robbio e la prossima settimana si conoscerà la sentenza.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto