REGIONE, GIUNTA ENTRO 20 GIORNI
In Consiglio pochissime donne, ma due sono pontine

Shares

consiglio_regionale_lazio--400x300LATINA – Il nuovo consiglio regionale del Lazio dimagrito di 20 poltrone (50 invece delle precedenti 70) è rinnovato per la quasi totalità con solo 4 ex che riconquistano il loro seggio, mentre le quote rosa sono ai minimi termini, con la coalizione di centrosinistra senza alcun rappresentante femminile, fatta eccezione per le cinque elette del listino collegato a Zingaretti, tra cui figura il nome della ex operaia di Latina Rosa Giancola. Nessuna rappresentante anche per il Pdl. Dei 50 nuovi consiglieri solo 10 sono donne. Quattro di queste arrivano dal Movimento 5 Stelle, e tra loro c’è la terracinese e neofita Gaia Pernarella.

GLI EX – Solo quattro sono invece gli ‘ex’: Francesco Storace, già capogruppo della Destra nella scorsa legislatura, Mario Abbruzzese, ex presidente del consiglio regionale, Pietro Sbardella e Olimpia Tarzia, ex capogruppo di ‘Politica Etica Responsabilita«.

CONSIGLIO RINGIOVANITO – L’ingresso in aula del Movimento 5 Stelle aiuta anche ad abbassare la media dell’età della Pisana che si attesta intorno ai 48 anni, esattamente come già successo in Parlamento.

Per riparare alla scarsa rappresentanza di genere del Consiglio sarà rosa almeno la metà della giunta. Lo promette il neo presidente Nicola Zingaretti che già lavora a varie ipotesi con l’imperativo di trovare volti nuovi e radicati sul territorio. Tra le donne spunta il nome di Sonia Ricci, di Sezze.

I NUMERI DELLA NUOVA ASSISE – 28 sono i consiglieri della maggioranza (13 al Pd, 2 alla Lista Zingaretti, uno ciascuno a Sel, Psi e CD); dieci sono i seggi assegnati al listino del Presidente. Tredici al centrodestra, tutti andati al Pdl, più uno di coalizione; 7 consiglieri sono stati eletti dal M5S e due dalla Lista Bongiorno Presidente.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto