CRISI AD ACQUALATINA
A rischio oltre 300 lavoratori

Gli uffici di AcquaLatina (Foto Francesco Mennella)

LATINA – Acqualatina annuncia la crisi e all’orizzonte appare lo spettro della cassa integrazione. La notizia non è certo nuova, la società partecipata nell’ultimo periodo ha subito molto la pressione economica a cui si aggiungo situazione molto complicate debitorie, come era stato per la Dondi di Sezze, o il mancato pagamento delle bollette da Aprilia e i continui lavori sulla rete idrica non certo nuova.

Questa volta, però, a rimetterci potrebbero essere i lavoratori. Un consiglio di amministrazione si è svolto ieri e all’ordine del giorno c’era proprio la crisi in cui versa la società la cui soluzione sarebbe l’accesso agli ammortizzatori sociali per i circa 300 dipendenti.

Allertati, i rappresentanti sindacali hanno assunto una posizione netta: trovare strade alternative, la prima sarà lo “scivolone” per i dipendenti vicini alla pensione. Un prossimo incontro si terrà il 2 maggio.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto