ANIMA LATINA
Un successo la visita a Cisterna

cisternaCISTERNA – Domenica 5 maggio 2013 i “Percorsi dell’anima Latina” hanno fatto tappa a Cisterna e sotto la guida appassionata e documentata di un cicerone d’eccezione quale il Sindaco Antonello Merolla, la città si è svelata ai numerosi visitatori. Ammirevole il sito archeologico di “Tres Tabernae” con i resti, in parte riportati alla luce, della villa, le piccole terme e la strada d’epoca romana che con ogni probabilità, trasversalmente alla via Appia, collegava Ninfa con Torre Astura. Bellissimo tra i mosaici, quello bi-cromatico con al centro la testa di medusa. Ricca di emozioni la visita a palazzo Caetani, con gli affreschi del ‘600 della Sala Zuccari dove sono rappresentate le vedute di Sermoneta, Ninfa e il lago di Fogliano con l’antico Borgo; poi si è scesi nel sottosuolo, visitando le suggestive grotte dove, durante i terribili bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, si rifugiarono 4000 cisternesi per ben 58 giorni. La visita al palazzo è proseguita ai piani superiori dove è allestito il museo cittadino ricco di documenti e reperti, dedicato al “Buttero” e valorizzato ancor più dall’omonima scultura originale di Duilio Cambellotti. Al termine, nella bella corte del palazzo, il tradizionale pranzo-conviviale a cura della condotta Slow Food di Latina, nel quale dal primo al dolce, protagonista è stato il kiwi, coltura d’eccellenza del territorio cisternese. I “Percorsi dell’anima Latina” continueranno domenica 26 maggio e saremo “ospiti” dell’imperatore Domiziano, nella sua splendida villa sul lago di Paola alle pendici del monte Circeo.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto