AL VIA IL FESTIVAL PONTINO DEL CORTOMETRAGGIO

ConfStampa6GIULATINA – Anche quest’anno, come ormai consuetudine da 9 anni a questa parte, l’interesse e l’entusiasmo da parte dei giornalisti, sostenitori e amanti del cinema non è mancato nei confronti del Festival Pontino del Cortometraggio, uno degli eventi “di punta” dell’offerta culturale della nostra città.

Non a caso la kermesse è stata inserita tra i migliori Festival del Lazio. Molto attento il pubblico che ha seguito con curiosità la conferenza stampa di presentazione che si è svolta stamattina nella Libreria da Piermario, alla quale hanno partecipato, oltre all’ideatrice e organizzatrice Meri Drigo, presidente dell’Associazione La Domus, anche alcuni dei membri della giuria tecnica – la presidente Gaia Capurso, Massimo Rosolino, Massimo Palumbo –, gli amici di “Latina in Cucina”, l’associazione enogastronomica diretta da Sandro Rossi e, infine, Alessandro Fiorenza, valente attore della compagnia teatrale “Teatro Le Tracce”.

Anche quest’anno il Festival ha deciso di aprirsi al territorio e di valorizzare le professionalità e i multiformi talenti presenti, pensando ad una sezione apposita denominata “Risorse pontine”: uno spazio che unisce e valorizza le nostre ricchezze.

Tra le personalità e le realtà che quest’anno impreziosiranno con il loro contributo la rassegna, MAD, acronimo di Museo di Arte Diffusa, fondato da Fabio D’Achille.

E’ proprio lui il curatore, insieme a Massimo Palumbo, del Premio intitolato a Tonino D’Erme dedicato alla Videoarte, a cui è stato dedicato ampio spazio nell’evento “Aspettando il festival” che si è svolto lo scorso aprile al Cinema Oxer.

Nel corso delle 6 serate del Festival, verrà premiato il miglior artista tra gli otto finalisti che ha saputo meglio esprimersi con la propria opera.

Accanto all’arte contemporanea, quest’anno anche l’arte culinaria, rappresentata dall’Associazione “Latina in Cucina” che ha indetto il divertente concorso amatoriale per dolci a cui tutti i possessori di tessera del Festival potranno partecipare e i cui vincitori verranno premiati nel corso delle serate con una lezione col pasticcere divenuto famoso grazie al canale tematico Alice, Luca Montersino.

Inoltre, proprio nell’ottica di apertura ai diversi linguaggi artistici, ospite d’onore sarà l’Associazione culturale “Teatro Le Tracce” fondata e diretta da Enzo Provenzano nel 1985, attore e regista teatrale di indiscusso talento.

Sul palco un giovane attore della compagnia, valido collaboratore di Provenzano, Alessandro Fiorenza che coadiuverà Memi Marzano e Marianna Parlapiano nella conduzione delle sei serate.

Tante le cose in programma per questa maratona culturale e cinematografica presentate alla stampa, che anche quest’anno avrà un ruolo attivo con la sua partecipazione a Corto Press, la giuria giornalistica che assegnerà una menzione speciale all’opera che riterrà meritoria.

Questo voto, insieme a quello espresso dalla validissima giuria tecnica composta da Rosa Manauzzi, Massimo Palumbo, Luca Liguori, Massimo Rosolino e presieduta da Gaia Capurso al voto del pubblico decreterà i vincitori delle diverse sezioni del Festival.

Tante le opere giunte al concorso ben 498 cortometraggi provenienti da 42 Paesi del mondo, da cui sono stati selezionati 62 lavori, sotto la paziente supervisione di Luca Ottocento.

Si ringrazia il Comune di Latina, Assessorato alla cultura, per la gentile concessione della prestigiosa area nella quale si svolgerà il festival, i giardini interni della sede del Comune.

Un modo per testimoniare la vicinanza delle istituzioni e per suggellare una fruttuosa collaborazione all’insegna della valorizzazione delle potenzialità presenti sul territorio.

Il festival gode inoltre del patrocinio della Regione Lazio.

Il festival si svolgerà dal 18 giugno 2013 al 23 giugno 2013; l’ingresso è previsto alle ore le 21.

Sul sito www.2013.fpdc.it ci sono tutte le info sul festival, sui corti, sui registi oltre e l’elenco dei punti di distribuzione della tessera che permette l’ingresso alle sei serate, oltre che una serie di vantaggi come la partecipazione ad un sorteggio con ricchi premi offerti gentilmente dagli sponsor e la possibilità di votare il dolce più buono del concorso amatoriale.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto