DENUNCIATO IMPIEGATO DELLE POSTE
Intascava i soldi delle raccomandate

posteLATINA – Ha sottratto 1400 euro in contanti versati dagli utenti del servizio postale, vidimando 248 lettere raccomandate come fossero già state affrancate dal cliente. I soldi, invece di finire nella cassa, finivano direttamente nella tasche del dipendente infedele. L’uomo un impiegato postale di 57 anni addetto al servizio di ricezione postale in un ufficio della provincia di Latina è stato denunciato dalla polizia postale per truffa aggravata e peculato. I fatti si sono svolti tra ottobre scorso e febbraio di quest’anno.

In pratica l’uomo registrava nella contabilità della propria cassa  l’operazione per un valore pari a zero, inducendo le Poste a credere che le lettere raccomandate e assicurate fossero già state affrancate dai rispettivi utenti. In questo modo le lettere venivano regolarmente spedite e arrivavano a destinazione, mentre le Poste italiane effettuavano il servizio “gratuitamente”.

Le indagini proseguono per verificare che l’impiegato non abbia consumato altre frodi.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto