NUOVI BANCHI PER LE STUDENTESSE AFGHANE
Li ha donati il Rotary Club Latina Circeo

BIMBE AFGHANELATINA – “Dobbiamo imbracciare i libri e le penne, sono le armi più potenti. Un bambino, un insegnante, un libro e una penna possono cambiare il mondo. L’istruzione è l’unica soluzione. L’istruzione è la prima cosa”. Queste le parole che ha pronunciato, nel suo discorso all’Onu del 12 luglio 2013, Malala Yousafzai, la studentessa pakistana che si batte per il diritto all’istruzione delle donne e che per questo è stata oggetto di un attentato da parte dei talebani. La formazione femminile rappresenta un traguardo fondamentale per lo sviluppo di un Paese come l’Afghanistan nel quale le donne, soprattutto nelle zone rurali, vivono in condizioni di arretratezza. Proprio per questo motivo il Rotary Club Latina Circeo, che già l’anno precedente, unitamente al Rotary Club Latina, allora presieduto dall’Ing. Innocenzo D’Erme, aveva inviato aiuti nell’ambito del progetto “Pace attraverso il servizio: un ponte di aiuti e le missioni militari di pace” ha deciso, per l’anno sociale 2013-2014, di proseguire il progetto ed acquistare 20 banchi scolastici e due cattedre che sono stati donati alla scuola Pole Rangina High School di Herat, la città afghana che ospita anche la sede del Regional Command West, il comando a guida italiana dislocato nell’ovest dell’Afghanistan. Era stata nei mesi scorsi la giornalista Ebe Pierini, di ritorno da un viaggio in Afghanistan, a segnalare al Rotary Club Latina Circeo le condizioni nelle quali erano costretti a studiare gli studenti e le donne del corso di alfabetizzazione per adulti. Grazie alla collaborazione e all’intermediazione dei militari del Provincial Reconstruction Team di Herat, guidati dal colonnello Vincenzo Grasso, il Rotary Club Latina Circeo ha acquistato gli arredi scolastici direttamente in Afghanistan. I banchi e le cattedre sono state consegnate presso la scuola Pole Rangina nei giorni scorsi alla presenza della direttrice dell’istituto Sina Shahidyan, del capo del Dipartimento dell’Educazione di Herat, Ahmad Arwin Thaheri e dei militari italiani. L’istituto ospita oltre 12.000 studenti, 5.948 dei quali sono bambine. Sono talmente tanti che devono seguire le lezioni in turni scaglionati dalle 6.30 alle 18. Fino a qualche mese fa molti di loro erano costretti a frequentare le scuola sotto delle tende, seduti a terra, in quanto le aule non erano sufficienti ad ospitarli tutti. Poi i militari italiani hanno realizzato 16 nuove aule che hanno consentito agli studenti e alle studentesse di studiare in un luogo pulito ed accogliente oltre che caldo. Proprio in questi nuovi locali sono stati posizionati i banchi donati dal Rotary Latina Circeo, presieduto dal Dott. Vincenzo Nardi, che saranno utilizzati anche alle studentesse che frequentano il corso di alfabetizzazione per donne afghane tra i 18 e i 40 anni.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto