UN’ORCHESTRA A TEATRO
Concerto n.3 al D’Annunzio

orchestra e coro del conservatorioLATINA  – Arriva il terzo concerto della Rassegna Un’Orchestra a Teatro. Venerdì 28 febbraio, alle 21.00,  al Teatro D’Annunzio di Latina suona l’Orchestra Sinfonica “Ottorino Respighi”, diretta in questa occasione da Fabrizio Menotta, con un programma di musiche da film e l’intera seconda parte del concerto dedicata al compositore Nino Rota, caro a Fellini (ma anche a Zeffirelli, Visconti  e altri grandi registi). 

La prima parte del concerto si apre con il Concertino per oboe e archi di Arrigo Pedrocchi.  Solista all’oboe Paolo di Cioccio per questo brano che è una delle ultime opere del compositore veneto, autore di opere liriche (ispirate allo stile wagneriane) e molta musica sinfonica e da camera.  A seguire la Suite n. 3 dalle Antiche arie e danze di Respighi,  autore giustamente gratificato in questa Stagione da altre esecuzioni, visto che il 7 giugno ascolteremo le notissime  Pini di Roma e Fontane di Roma.

Oltre al Concerto per archi  di Rota,   l’Orchestra presenterà una  Fantasia dalla colonna sonora di  “Romeo e Giulietta” di Zeffirelli e una Suite da “Il Padrino” di Francis Ford Coppola (per le musiche de Padrino – parte II Rota vinse anche l’Oscar) rielaborate da Benedetto Montebello.

Intanto il direttore del Conservatorio, Paolo Rotili, e il Presidente del Campus, Luigi Ferdinando Giannini,  che con il Comune di Latina organizzano la Stagione –  esprimono la loro soddisfazione per  la numerosa presenza di giovani ai concerti,  così come per la qualità delle esecuzioni

BIGLIETTI –  

Platea:  Intero 15€;  Ridotto 10€;  

Galleria:  8€

Diritto di prevendita 1,50€

 Botteghino Teatro tel. 0773 652642

Orari botteghino: dal martedì al sabato 10-13/16-19

 Biglietto ridotto per i docenti. Ingresso gratuito per i giovani fino a 18 anni e per i docenti del Conservatorio.

Abbonamento 8 spettacoli posto numerato: 70€

Abbonamento “coppia” per due persone 8 spettacoli posto numerato  100€

Diritto di prevendita 2,50€

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto