Musica ad alto volume e folla: in pericolo l’habitat del Circeo

Polemica da parte degli ambientalisti sull'evento di musica nel Piazzale dell’Acropoli “Crocette”

Shares
La costa a sud di Capo Circeo

La costa a sud di Capo Circeo

CIRCEO  – Musica ad alto volume e un afflusso di centinaia di persone potrebbero mettere a rischio l’habitat di molte specie presenti nel Parco nazionale del Circeo. A dare l’allarme sono gli ambientalisti del Gruppo Pontino Ricerche Ornitologiche. Al centro della polemica l’evento “Circeo Summer Beat” in programma venerdì primo agosto nel Piazzale dell’Acropoli “Crocette” a San Felice Circeo, in pieno Parco Nazionale.
“Questo evento – spiegano gli ambientalisti  – attirerà centinaia e centinaia di persone in una zona molto delicata del Parco non adeguatamente informate e prive di servizi. Da sottolineare che una eventuale insufficienza di controllo da parte delle autorità preposte al controllo, potrebbe comportare una forte confusione, accresciuta dalla musica ad alto volume. E’ evidente che l’autorizzazione a questo tipo di iniziative è stata presa dalle Autorità locali con estrema leggerezza e totalmente inconsapevoli del danno che si andrebbe a perpetrare sull’ambiente. Le conseguenze sui vari habitat interessati per ora sono difficili da immaginare. Di sicuro saranno molto gravi, sia per la fauna, sia per la vegetazione”. L’appello del Gruppo è rivolto a tutti gli Enti interessati al Parco Nazionale del Circeo “per trovare una rapida soluzione e spostare l’evento in località più compatibili con queste manifestazioni, fuori dai confini del Parco”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto