Terracina, rinvenuta e sequestrata una statua romana. Il blitz delle Fiamme Gialle

Era cementata in un giardino di un'abitazione: raffigura una donna e risale all'età Giulio Claudia

reperto archeologico terracina

TERRACINA – Era cementata nel giardino di un’abitazione privata, nel centro storico di Terracina. Le Fiamme Gialle hanno rinvenuto e sequestrato una statua romana raffigurante una “pudicitia” femminile, purtroppo senza testa. La scultura in calce locale, dell’età Giulio Claudia, alta poco più di un metro e mezzo, è stata notata dai finanzieri della tenenza locale durante una perlustrazione volta proprio all’individuazione di reperti storici e archeologici detenuti abusivamente.

La Statua riproduce una classica interpretazione della Dea Pudicitia e del culto che i romani durante l’età augustea rivolgevano alla regolatezza nei costumi e alla morigeratezza a cui le matrone dovevano ispirarsi. Il reperto è stato sequestrato su ordine della Procura della Repubblica di Latina dopo un’attenta attività d’indagine e a seguito di riscontri archeologici preventivi. Si trovava in casa di un incensurato di Terracina che non è stato in grado di giustificarne la presenza nel proprio giardino. L’uomo è stato denunciato per non aver presentato alla Sovrintendenza le comunicazioni che ne legittimano il possesso. Le indagini proseguono per accertare la provenienza della statua e l’eventuale coinvolgimento di altre persone nella vicenda.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto