A Fossanova un salto nel passato tra cavalieri e piatti medievali

Shares

abbazia_luna

PRIVERNO – Un salto nel passato, tra duelli di cavalieri, musica e gustosi piatti medievali: sotto la splendida Abbazia di Fossanova tra le strade dell’antico Borgo, da sabato 9 a mercoledì 13 agosto prenderà il via “Festa Nova”, la sedicesima edizione del 740° anniversario di San Tommaso d’Aquino che, proprio a Fossanova, spirava nel 1274.

La manifestazione è stata presentata in una conferenza da Angelo Delogu sindaco di Priverno alla presenza di Silvia Costa, Presidente della Commissione Cultura e Educazione del Parlamento Europeo. I visitatori potranno assistere a spettacoli e duelli, ma anche cimentarsi in prima persona nel tiro con l’arco e in altre attività di quel tempo, con un salto nel passato di sette secoli, in pieno Duecento. Tanti spettacoli, costumi e colori, grazie oltre 100 figuranti in costume, che – da sera a notte inoltrata – ricreeranno scene di vita quotidiana e momenti speciali come autentici duelli giudiziari, processi pubblici con la condanna alla gogna, cortei in costume, il tutto tra le tende degli accampamenti e i banchi dei mercanti e degli artigiani: un’occasione per divertirsi e soddisfare tante curiosità sul Medioevo che ancora affascina grandi e piccoli.

Un momento di allegria, quindi, ma anche di valorizzazione del patrimonio rappresentato dall’Abbazia di Fossanova, collocata sulla celebre via Francigena: e proprio questa tappa della Francigena è al centro del progetto – presentato in conferenza dall’onorevole Silvia Costa – che prevede la realizzazione di infrastrutture e di un polo culturale di studio su San Tommaso d’Aquino nell’ambito di una rete di centri-studi sui grandi personaggi storici, finalizzata a un sempre maggiore rilancio dei beni culturali in Italia.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto