Palazzo Spinelli ad Esperia gestito dal Parco degli Aurunci

Shares

palazzo spinelli

CAMPODIMELE –  Palazzo Spinelli ad Esperia sarà  gestito direttamente dal personale del Parco regionale dei monti Aurunci. Ad annunciare i vantaggi dell’operazione è il Commissario straordinario dell’ente, Michele Moschetta, che spiega che è appena stato approvato il nuovo regolamento per l’uso e la gestione dell’edificio.

Palazzo Spinelli risale alla seconda metà del 1400 e sorge nel centro di Esperia Superiore. Nel corso dei secoli ha assolto alla funzione di carcere, pretura, tabacchificio e nel secondo dopoguerra ha ospitato diverse famiglie senza tetto. Dopo decenni di abbandono è tornato all’antico splendore attraverso una serie di interventi di recupero e ripristino. Oggi, oltre che essere una delle Porte del Parco ospita un museo del carsismo e un centro per la ricettività, oltre che uno ostello e delle cucine.

“Fino a cinque mesi, il palazzo era gestito da una cooperativa. L’iniziativa, attuata  a marzo nell’ottica della spending review, ha permesso al Parco di incassare già duemila euro. Ora, è stato anche adeguato il regolamento dei prezzi e delle cauzioni. Il vantaggio per l’ente è duplice: non solo può gestire con personale proprio il palazzo, ma anche risparmiare e incassare direttamente i guadagni”. E’ quanto ha dichiarato il Commissario del Parco naturale degli Aurunci, Michele Moschetta.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto