Terracina. Ricatta la ex moglie: “A letto con me o mi prendo le figlie”. La polizia lo arresta

La giovane donna per sfuggire allo stalker si era trasferita in provincia di Latina

Shares
A destra la dirigente del commisariato di Terracina, Rita Cascella

A destra la dirigente del commisariato di Terracina, Rita Cascella

TERRACINA – A 26 anni già tormentata dalle violenze e dall’ossessione malata dell’ex marito. La vittima è una ragazza napoletana che non ce l’ha fatta più e ha denunciato tutto, facendo arrestare per stalking l’uomo. Trasferitasi dai nonni a Terracina con le sue due bambine di 4 e 5 anni proprio nel tentativo di sfuggire alla persecuzione, la ragazza, che aveva deciso di separarsi legalmente dal marito dopo che lui era finito in carcere per spaccio di sostanze stupefacenti, si è trovata letteralmente assediata. Quando, a febbraio il 31enne è uscito di  prigione, infatti per la giovane moglie è iniziato l’incubo fatto di continue telefonate, sms, contatti su Facebook, minacce e insulti, estesi anche alla nonna della vittima, in un crescendo di rabbia, che è culminato in un insopportabile ricatto: la promessa di tornare a Napoli ed avere rapporti sessuali in cambio della riconsegna delle bambine che la ex moglie gli aveva permesso di vedere. A questo punto la decisione di andare in commissariato e raccontare tutto. Ieri sera per lo stalker sono scattate le maneette.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto