Alla XIII edizione del Fondi Film Festival, ospiti d’eccezione

Il castello di Fondi

Il castello di Fondi

FONDI – Anche per il 2014 l’Associazione Giuseppe De Santis, diretta da Ettore Scola, propone il Fondi Film Festival, patrocinato da Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Generale per il Cinema, Assessorato alla Cultura e Politiche Giovanili della Regione Lazio, Provincia di Latina, Comune di Fondi, Parco Regionale Monti Ausoni e Lago di Fondi.

La XIII edizione del Festival, con la direzione artistica di Marco Grossi e l’organizzazione generale di Virginio Palazzo, si svolgerà dal 22 al 28 settembre  e sarà caratterizzata come ogni anno da proiezioni di film e documentari, incontri con registi, attori, critici cinematografici e presentazioni di libri. Novità di quest’anno sono le sedi di svolgimento: all’Auditorium comunale si aggiunge la nuova sala cinematografica realizzata nel Complesso conventuale di San Domenico, che sarà intitolata al regista Carlo Lizzani, già cittadino onorario di Fondi e Presidente dell’Associazione Giuseppe De Santis sin dalla sua fondazione.
Quest’anno la manifestazione vedrà la partecipazione – tra gli altri – del regista cinematografico e teatrale Mario Martone, al quale sarà dedicata una retrospettiva; della fondatrice del Free Cinema Lorenza Mazzetti, con la proiezione di “Together” (1956) e la presentazione dell’autobiografia “Diario londinese” (Sellerio, 2014); di Ivan Cotroneo, cosceneggiatore di “Viaggio sola” di Maria Sole Tognazzi (2013); di Erminia Manfredi, Alberto Crespi e Giuliano Montaldo in occasione del decennale della scomparsa di Nino Manfredi con la proiezione de “Il giocattolo” (1979) con copia privata di Montaldo, film altrimenti “invisibile” per problemi di diritti.

Una particolare attenzione sarà dedicata al film girato a Fondi “Giorni d’amore” di Giuseppe De Santis, a 60 anni dalla prima proiezione pubblica: l’anniversario sarà festeggiato con la ristampa anastatica della brochure pubblicata nel 1954 dalla casa di produzione. Inaugurerà il festival lunedì 22 alle ore 21 l’incontro con il regista Pappi Corsicato, di cui saranno proiettate le sei puntate del documentario web “L’Italia che non ti aspetti” prodotto dal «Corriere della Sera», incentrato sulla possibilità di costruirsi una carriera e cambiare vita dopo un momento di impasse professionale, ripartendo dalle proprie passioni e dai propri sogni.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto