OdisSea Contemporanea dal Circeo al Foro Appio

rocco_genovese_FAppioLATINA – Sabato 13 settembre l’ultimo evento di MAD nella sede di “Foro Appio Mansio Hotel” a Borgo Faiti – Latina mentre domenica 14,  è prevista una visita guidata alla Torre dei Templari, occasione per visitare o rivisitare la collettiva che comprende opere di pittura, scultura, installazione e digital painting degli artisti Nazzareno Flenghi, Alessandra Iannarelli, Enzo Lisi, Alessio Marchegiani, Antonio Taormina e Alberto Timossi, nonché un omaggio alla scultura di Sergio Ban e di Rocco Genovese . “Questa edizione – spiega il curatore Fabio D’Achille – è dedicata proprio all’Odissea di Omero intesa come mito e storia che il territorio custodisce, ma anche al viaggio fisico e interiore che artisti e uomini comuni fanno grazie all’Arte e alla Cultura, ma soprattutto Odissea come tortuoso percorso da affrontare per uscire allo scoperto e manifestarsi al pubblico”.

Alle ore 22,00 circondati da acqua, antiche strade lastricate, ulivi secolari, un Ulisse contemporaneo parlerà a se stesso e ad una Penelope ormai partita da Itaca. La poesia del racconto s’intreccerà alle suggestive immagini proiettate a pelo d’acqua, lasciate navigare insieme alla zattera realmente costruita della performance di Pino Genovese, scultore e scenografo originario di Lavinio, che partecipa alla rassegna con un’installazione site – specific nella terza location al lago di Paola a Sabaudia. L’attaccamento alla natura di Genovese lo porta a scrivere, disegnare e realizzare opere con materiali trovati in spiaggia e nel sottobosco delle pinete, levigati dal tempo. Grazie ai viaggi in Africa, (Mauritania, Mali, Niger, Marocco, Tunisia), si rafforza l’interesse per la natura arcaica e antropologica.
Il progetto coinvolge anche Stefania Romagna, pittrice e performer che ha esposto le sue opere tra Italia e Spagna e che per l’occasione dipingerà –rendendolo foglio, supporto di scrittura- il corpo di Inanna Trillis, ostetrica musa di diversi artisti, protagonista in tante edizioni di MAD, in ultimo nella performance “Il bacio delle Sirene”, ideata e realizzata da Cristiano Quagliozzi al lago di Paola.
Il testo centrale del progetto è stato scritto da Simone di Biasio (poeta vincitore dell’ultima edizione del Premio “Alfonso Gatto”), appositamente per cercare una chiave di lettura contemporanea dell’opera omerica, mentre il musicista Gionata Di Manno, (dj/producer originario di Terracina), ha seguito la nascita del corpo sonoro del testo in chiave elettronica contemporanea.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto