Mega centro commerciale, la città si spacca. Nulla di fatto in commissione

Latina divisa tra favorevoli e contrari. Prossimi appuntamenti il 7 e l'8 ottobre anche con una protesta

Shares

NO centro commercialeLATINA – Latina si divide tra favorevoli e contrari al mega centro commerciale sulla Monti Lepini. Si divide anche la commissione urbanistica che ieri si è riunita per valutare il progetto dell’Ortofutticola pontina. Divergenze sono emerse sia all’interno della maggioranza che dell’opposizione tra chi vuole procedere (o pensa che sia troppo tardi per tornare indietro) e chi chiede modifiche ed evidenzia le criticità esistenti per la realizzazione di un gigantesco polo proprio dove potrebbe in futuro sorgere anche il nuovo stadio. Senza parlare della viabilità che è già insufficiente nei giorni di fiera all’ex Rossi Sud ora Expo Latina. Ma questo  – diciamo noi – sarebbe il meno, visto che è ormai praticamente una regola qui, costruire megastrutture e centri commerciali dove le strade sono anguste e comunque non proporzionate.

A saltare sulla sedia sono stati subito i movimenti per la mobilità sostenibile che si oppongono e si vanno mobilitando per fare sentire la propria voce. La commissione ieri non ha deciso nulla e ha rinviato tutto a martedì prossimo. La seduta precederà di un solo giorno la conferenza di servizi già convocata per gli ultimi pareri. Per quella data, l’8 ottobre,  è prevista una manifestazione sotto il Comune lanciata da Latina in bicicletta per dire “no” “ad un centro commerciale che atterrerebbe gli attuali commercianti già in difficoltà e non serve allo sviluppo di Latina perché va nel senso sbagliato”, come ha sottolineato il presidente dell’associazione Dario Bellini che ieri era presente in commissione urbanistica. In quella sede il direttore generale del Comune Rino Monti ha illustrato lo stato dei fatti  sottolineando che il progetto è di 10 anni fa e che molte modificazioni nell’area sono intervenute da allora. per esempio il piano 167 che prevede la realizzazione di alloggi.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto