Tre esemplari di Caretta caretta liberati al Circeo

L'operazione della Forestale. Le tartarughe erano state ferite da ami e pezzi di lenza. Liberato un fenicottero al Lago di Fogliano

Shares

tartarugaSAN FELICE CIRCEO – Sono stati trasportati e accompagnati dalla Forestale nelle acque del Parco del Circeo i tre esemplari di Caretta caretta recuperati sulle coste tirreniche e curate nell’istituto Anton Dohrn di Napoli. Le tre tartarughe erano state ritrovate sulle coste della Campania e nelle acque di Ponza gravemente ferite da lunghi ami e pezzi di lenza utilizzati per la pesca al tonno. In particolare quella trovata a Ponza rischiava l’amputazione della pinna destra perché rimasta incastrata in un cordame plastico. Erano tutte a rischio di sopravvivenza ma ora sono pronte per tornare in mare. L’operazione, interamente gestita dal corpo Forestale dello Stato, ha permesso di tutelare questa specie a rischio d’estinzione consentendo la prosecuzione della loro esistenza nel mar Mediterraneo.

Sempre in giornata è stata restituita la libertà a un fenicottero nel lago di Fogliano, ambiente totalmente compatibile con le necessità di questa specie, caratterizzato da acque basse dove possono trovare cibo filtrando l’habitat lacustre.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto