Villa con vista mare abusiva, sequestrata a Terracina

L'intervento della Forestale, l'edificio su un'area sottoposta a vincolo paesaggistico

villa sequestrata a terracina

TERRACINA – Una villa con vista mare stava per essere ultimata abusivamente in una delle zone più suggestive di Terracina, in località costa azzurra. Nei giorni scorsi gli uomini del Comando Stazione Forestale di Terracina, diretti dall’ispettore superiore Giuseppe Pannone, hanno scoperto la costruzione e sequestrato il lotto di terreno. Erano stati già realizzati grossi muri di contenimento in cemento armato vista la pendenza del terreno che supera il 100 per cento, il tutto privo di progettazione, nonché delle necessarie autorizzazioni. L’edificazione in tutta fretta stava per essere portata a termine, se non fossero intervenuti tempestivamente gli uomini della forestale che hanno bloccato i lavori e posto sotto sequestro il cantiere. Al momento del fermo, la villa era completa di infissi ma non ultimata, mentre i muri di contenimento erano ben mimetizzati con rete verde e materiali dissimulanti.

L’area dove stava per sorgere la villa è una zona soggetta a vincolo paesaggistico, in quanto prossima al mare e posta a ridosso di un costone roccioso, inclusa nell’ambito del Parco Regionale dei Monti Ausoni e Lago di Fondi, zona sottoposta inoltre, a vincolo idrogeologico ed inclusa in area PAI, zona soggetta suscettibile a frane. Il proprietario del fondo è stato denunciato.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto