Botte alla ex, Artusa resta in carcere

Oggi l'interrogatorio del giovane arrestato dalla polizia

ARTUSA DAVIDE NATO IL 29-09-1992 LATINALATINA- Resta in carcere Davide Artusa, il giovane di 22 anni di Latina arrestato giovedì pomeriggio con l’accusa di aver massacrato di botte segregato in casa l’ex fidanzata. Oggi in carcere si è svolto l’interrogatorio di convalida e l’indagato ha ammesso di aver picchiato la ragazza ma si è professato innocente in merito agli altri capi di imputazione, avvalendosi poi della facoltà di non rispondere, i reati contestati sono quelle di sequestro di persona aggravato dall’uso dell’arma, maltrattamenti, detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e poi lesioni aggravate. Alla fine il giudice sulla base anche delle dichiarazioni rilasciate dalla ragazza ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto