35esima edizione

Carnevale, salta la sfilata dei carri a Latina

L'associazione Carnevale di Latina e Comune non trovano un accordo. Sfilata saltata anche a Cisterna

CARNEVALE-14.02.2010-116_mLATINA – Niente sfilata dei carri quest’anno a Latina. Dopo una riunione che si è svolta martedì in Comune tra l’associazione che se ne occupa da 35 anni, Il Carnevale di Latina e i sub commissari, sembrava essere stato trovato un punto di incontro per la pulizia delle strade, l’occupazione di suolo pubblico, i coriandoli e i manifesti, per un ammontare di circa 4 mila euro. Ieri però, il Comune ha fatto sapere che, in linea anche con quanto fatto per le iniziative per il Natale di Latina, avrebbe dato un contributo pari al 30% della spesa realizzata, per un massimo di 2 mila euro. “Non si può pensare di fare una manifestazione del genere con soli 2 mila euro – spiega Tino Di Marco, presidente dell’associazione – Siamo delusi perché il lavoro di questi ragazzi che ogni sera vengono qui al freddo per preparare i carri, non potrà neanche essere visto. La perdita è per la città e per i bambini”.
Secondo il sub commissario Paolo Canaparo, però, l’incontro con l’associazione ha riservato qualche sorpresa e oltre alla pulizia delle strade si sono ritrovati a dover pagare una cifra maggiorata di cui ora il Comune non dispone. Questi soldi devono comunque essere parte di una spesa complessiva. Di più – conclude Canaparo – non possiamo fare”.

CISTERNA – Anche il sindaco di Cisterna, Eleonora Della Penna, ha deciso che la sfilata dei carri allegorici non si terrà. Una scelta motivata dalla impossibilità economica visto che l’amministrazione – ha spiegato il primo cittadino – si trova a dover colmare i buchi trovati e per garantire i servizi essenziali.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto