giudiziaria

Don’t touch, la Cassazione respinge il ricorso per Cha Cha

I giudici hanno sciolto la riserva sulla richiesta di scarcerazione presentata dalla difesa

Costantino Di Silvio detto Cha-Cha al momento dell'arresto. Il Riesame conferma: è il capo

Costantino Di Silvio detto Cha-Cha al momento dell’arresto. Il Riesame conferma: è il capo

LATINA – I giudici della Corte di Cassazione hanno respinto il ricorso nei confronti di Costantino Di Silvio, conosciuto come Cha Cha, arrestato insieme ad altre 22 persone nell’ambito dell’operazione Don’t Touch scattata lo scorso 12 ottobre a Latina. La difesa dell’indagato ha presentato un ricorso alla Suprema Corte avverso la misura restrittiva con cui aveva chiesto la scarcerazione e ieri i giudici della Suprema Corte hanno rigettato il ricorso per saltum presentato dalla difesa che adesso ha intenzione di rivolgersi alla Corte Europea di Strasburgo. Secondo il Riesame l’indagato è ritenuto il leader del sodalizio arrestato dalla Squadra Mobile per associazione a delinquere.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto