formia

Pasto della solidarietà nel villaggio dell’accoglienza

L'appuntamento, sabato, è organizzato da Cri e Land Rover Italia

cri villaggio 3FORMIA – Il villaggio “dell’accoglienza e della solidarietà” predisposto da Croce Rossa Italiana, Comitato Locale Sud Pontino in sinergia con il comune di Formia, vivrà sabato un altro importante momento di vicinanza “agli ultimi”

A due anni esatti dall’avvio del progetto “Le Strade della Solidarietà”, che si prefigge di sostenere i più bisognosi nei contesti metropolitani, il Comitato Locale ha aderito al “Pasto della Solidarietà”, organizzato sabato 30 gennaio in 24 città sparse su tutto il territorio nazionale da Land Rover Italia e Croce Rossa Italiana. Sono circa 3.000 i senzatetto ed appartenenti a categorie in stato di estrema necessità assistiti con altrettanti pasti previsti e 600 volontari che supporteranno l’iniziativa nazionale. A Formia gli ospiti del villaggio sono mediamente una dozzina (la struttura è attrezzata per una ventina di posti letto estendibili a 30 in caso di emergenza e dotata di bagni e docce), a cui si aggiungerà nella serata di sabato la gradita presenza dell’assessore alle politiche sociali del comune di Formia Giovanni D’Angiò.

Secondo i risultati del censimento – effettuato da CRI tra luglio e settembre del 2015 e condotto su 63 Comitati della Croce Rossa Italiana – emergono dati sconfortanti: sono 1600 le persone senza dimora, per un totale di 163mila interventi all’anno. Un fenomeno sociale in aumento negli ultimi 4 anni che si riferisce non solo al numero dei senza dimora, ma anche alle persone che vivono al di sotto della soglia di povertà.

Con il “Pasto della Solidarietà”, Land Rover e CRI confermano, ancora una volta, il proprio impegno a sostegno dei più bisognosi, in un’ottica di continuità con il progetto “Homeless”, nato nell’ambito del servizio metropolitano “La CRI per i Clochard”, attivo a Milano dal 2001 e a Roma dal 2013. Tra le altre attività, il progetto prevede anche la formazione di nuovi volontari specializzati che non si limitino, nel loro intervento, a ridurre il danno della vita in strada, ma accompagnino piuttosto le persone senza dimora verso tutti quei servizi cui hanno diritto, fino alla piena inclusione sociale.

“Sono particolarmente orgoglioso di questa iniziativa – ha detto il Presidente Nazionale della CRI, Francesco Rocca. – E’ infatti la prima volta che 24 Comitati di Croce Rossa organizzano in contemporanea in tutta Italia un pranzo per i senza dimora, un progetto reso possibile grazie alla consolidata partnership con Land Rover e al lavoro silenzioso di migliaia di volontari che operano al meglio per aiutare chi vive in strada, una realtà purtroppo in crescita. Questo evento rappresenta inoltre il frutto di un impegno quotidiano che viene portato avanti tutto l’anno per assicurare il nostro sostegno ai più deboli e vulnerabili, affinché essi possano recuperare una dimensione di dignità e di umanità che le difficoltà economiche e l’emarginazione sociale tendono ad annullare. Il progetto di solidarietà portato avanti da tempo con Land Rover dimostra anche come sia fondamentale mettere in campo sinergie diverse per raggiungere obiettivi comuni”.

“Siamo molto orgogliosi di essere ancora una volta al fianco di CRI – commenta Daniele Maver, Presidente di Jaguar Land Rover Italia – “nel progetto “Le Strade della Solidarietà” che incarna, forse più di ogni altro, lo spirito di solidarietà ed i valori fondamentali del marchio Land Rover da sempre estremamente sensibile ed attivo nel sociale. Sostenere un’iniziativa concreta come il Pasto della Solidarietà è dunque un’occasione in cui crediamo sia importante essere presenti, partecipando attivamente insieme ai volontari di CRI, per dare un aiuto fattivo e sensibilizzare la collettività rispetto ad un fenomeno in crescita, con un impatto importante a livello sociale.”

“La partecipazione ad un progetto che include Formia insieme a capoluoghi di regione e di provincia (Asti, Bari, Benevento, Cagliari, Caltanissetta, Caserta, Catania, Cremona, Firenze, La Spezia, Latina, Lecce, Lucca, Milano, Monza, Napoli, Padova, Palermo, Pescara, Roma, Taurianova, Torino, Vigevano) – ha aggiunto il Commissario del Comitato Locale Cri Sud Pontino Emilio Donaggio – conforta le scelte effettuate in questi anni insieme al comune di Formia. Ringrazio il presidente Francesco Rocca e Jaguar Land Rover Italia che hanno creduto ancora una volta nel nostro operato. Davanti alla sofferenza non si può chinare la testa e girarsi dall’altra parte. Insieme al comune di Formia stiamo promuovendo al villaggio una serie di iniziative umanitarie e culturali che vanno al di là del semplice allestimento di un dormitorio per restituire ai nostri ospiti anche un senso di dignità, troppo spesso e con troppa approssimazione calpestato”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto