Cronaca

Tentato colpo di Stato in Turchia, il racconto del freelance di Latina

L'analisi di Giuseppe Mancini: nei giorni scorsi era stato annunciato un repulisti generale

turchia-colpo-di-stato-erdogan-in-fugai-militari-preso-il-potere-dir_9f9df0f2-4acf-11e6-ba98-85ca6c77e851_998_397_big_story_detail

LATINA – Da diversi anni vive in Turchia, Giuseppe Mancini, 43 anni, di Latina, è un giornalista freelance e storico delle relazioni internazionali e su Facebook ha postato alcuni commenti su quello che è accaduto nelle ultime ore. <Internet non funzionava e abbiamo sentito volare aerei a bassa quota, nei giorni scorsi era stato annunciato un repulisti generale>. Poi poco fa un altro post: <Come si può credere che uno come Erdogan se ne scappi alla prima difficoltà…>. Nel blog del giornalista pontino http://blog.zingarate.com/vivereistanbul/golpe-turchia. c’è anche un’analisi di quello che è accaduto. Ecco un frammento: <Il piano si è rivelato sufficientemente ben congegnato, anche se privo del sostegno necessario alla sua riuscita: sia all’interno delle Forze armate, sia tra le forze politiche di opposizione, sia soprattutto tra i cittadini turchi. I golpisti – sfruttando l’effetto sorpresa – hanno bloccato i due ponti sul Bosforo a Istanbul, hanno assaltato delle basi militari sequestrando il Capo di stato maggiore interforze, hanno occupato la sede della televisione nazionale e costretto una speaker a leggere il loro proclama vittorioso, hanno provato a marciare sui palazzi del potere. Il loro punto di forza era l’aviazione, hanno bombardato persino il parlamento di Ankara>.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto