nella notte

Formia, massacra di botte la giovane compagna, poi fugge: arrestato

I carabinieri hanno scoperto che il pestaggio era solo l'ultimo di una serie

violenza-sulle-donneFORMIA –  Un altro grave episodio di violenza sulle donne si è consumato a Formia dove un ragazzo di 24 anni è stato arrestato nella notte dai carabinieri dopo che aveva picchiato con violenza la sua convivente, una coetanea. Sono stati i carabinieri del Radiomobile a mettere le manette ai polsi di S.D. originario di Napoli dopo essere stati avvertiti da una chiamata al 112. Arrivati sul posto hanno scoperto che botte e minacce erano all’ordine del giorno e che il pestaggio notturno non era che l’ultimo di una serie. Per questo, come prevede la recente legge sul femminicidio, è scattato l’arresto in flagranza. Inutile è stato il tentativo del giovane violento di allontanarsi: è stato rintracciato poco dopo nei pressi del luogo di lavoro.

La  ragazza era stata colpita con calci, schiaffi e pugni, e si era salvata da una coltellata sferrata con un coltello da cucina. L’appartamento in cui i due convivevano era stato devastato. Soccorsa dai militari e dai sanitari del 118 che l’hanno portata al pronto soccorso di Formia, la giovane ha riportato – come si legge nel referto –  “tumefazioni dolenti del cuoio capelluto in regione occipitale e temporale dx, cervicalgia post traumatica, ecchimosi in regione laterocervicale dx, contusione multiple del dorso, contusione coscia dx”. 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto