latina

Lettere di raccomandazione, assolto Fazzone

Secondo il giudice il fatto non sussiste

FazzoneLATINA – E’ stato assolto perchè il fatto non sussiste. E’ quello che ha deciso oggi il Tribunale di Latina per Claudio Fazzone, il senatore del Pdl accusato delle raccomandazioni alla Asl. I fatti contestati erano avvenuti nel 2003 e le lettere di raccomandazione erano finite al centro di un’inchiesta condotta dalla Procura. Nel corso della sua requisitoria il pm aveva chiesto un anno di reclusione mentre il legale del parlamentare pontino, l’avvocato de Simone ha chiesto l’assoluzione. C’è da aggiungere che Fazzone aveva anche rinunciato alla prescrizione. Le lettere con l’intestazione Caro Benito, scritte su carta intestata della Regione, erano state inviate per aiutare alcuni candidati al concorso per tecnici radiologi della Asl. L’accusa era abuso d’ufficio.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto