latina

“Uniti per Amatrice”, concerto di beneficenza della Cisl

Grande sostegno della città sabato al circolo cittadino

concerto-per-amatriceLATINA – Risultato molto positivo per il concerto di beneficenza “Uniti per Amatrice” che si è svolto al circolo cittadino nella serata del 17 Settembre e promosso dalla CISL di Latina in collaborazione con i ragazzi delle scuole musicali di Latina.
L’obiettivo è stato pienamente raggiunto e i fondi raccolti verranno devoluti a favore delle popolazioni del centro Italia colpite dal terremoto per poter contribuire alla ricostruzione.
I ragazzi sono stati i protagonisti della serata sia nella organizzazione che tra il pubblico presente. Nel corso della kermesse si sono esibiti numerosi giovani artisti tra i quali: Carpaman & Marvelmex, Serba&Spazio, Nobody’s Dogma e Esteban Morales in live music direttamente da “Amici 2015”.
Le persone presenti hanno potuto ascoltare l’intervenuto del neo eletto sindaco di Latina Damiano Coletta – “il comune di Latina è costantemente in contatto con la Croce Rossa e la Protezione Civile che operano nei luoghi colpiti dal sisma ed ha creato un centro di raccolta per fronteggiare in modo mirato le richieste di beni di prima necessità – nel raccontare l’impegno della giunta di Latina in favore di queste popolazioni il sindaco ha anche dichiarato – è intenzione nostra donare ai comuni colpiti un qualcosa di concreto che resti nel tempo, ovvero una biblioteca pubblica, infatti siamo in contatto con il sindaco di Accumoli con il quale ci incontreremo tra un mese per discutere di questo progetto”.

Grande apprezzamento per l’opera svolta da questo team di giovani, è stato espresso nel corso del suo intervento dal Segretario Generale della CISL di Latina Roberto Cecere, il quale nel salutare tutti i presenti ha ringraziato in modo particolare Michela, Simone e Lorenzo per aver presentato la serata e in generale per tutto il lavoro svolto dietro le quinte. “Le nuove generazioni hanno dimostrato quanto per loro la cultura della solidarietà sia un valore importante per coinvolgere le comunità- continua Roberto Cecere – per questo non sorprende la loro grande mobilizzazione. La CISL ha voluto dare il proprio contributo concreto, nella convinzione che con il concerto abbiamo centrato un valore che da sempre è nel DNA della nostra organizzazione: aiutare chi ha bisogno.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto