calcio, serie b

Vivarini: “Stiamo crescendo, ma dobbiamo ancora lavorare tanto”

Martedì il Latina è atteso a Novara per il turno infrasettimanale

vivarini-in-conf-stampaLATINA – “Siamo dispiaciuti e arrabbiati (per il pareggio a pochi minuti dalla fine contro Benevento), ma la squadra c’è, è convinta e sono sicuro che faremo una buona prestazione”. Francesco Vivarini a corto di punti punta al risultato a Novara, dove domani (martedì 20 settembre alle 20,30) il Latina giocherà il turno infrasettimanale del campionato di serie B.  L’allenatore ha risposto alle domande dei giornalisti nella conferenza stampa che si è tenuta nella sala Francesco Amodio dello stadio Francioni al termine dell’allenamento mattutino.

“Noi stiamo crescendo e stiamo diventando una squadra che se la può giocare con tutti, ma che deve lavorare tanto perché viene da molti problemi fisici. D’altra parte abbiamo giocatori giovani, ma di gamba, di volontà e di applicazione e questo mi lascia tranquillo”. ha proseguito il tecnico che non nasconde d’altro canto i problemi derivanti dalla condizione atletica non ottimale di Boakye, Acosty e Corvia “che hanno problemi fisici di luna data”, “ma siamo di fronte ad atleti che possono fare ugualmente la differenza”.

Non sarà comunque una passeggiata. Il Novara è una squadra importante che ha alti obiettivi, arriva al match da una sconfitta pesante ed è determinato a recuperare la strada persa. Non resta che avere fiducia, quella che a Vivarini non manca: “Dalla squadra cerco ancora più solidità e compattezza e soluzioni diverse anche per arrivare con più velocità nella fase di chiusura – conclude  l’allenatore – Siamo ancora troppo prevedibili e lenti nell’arrivare in zona goal, ma abbiamo la rabbia giusta”.

ASCOLTA

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto