il 14 ottobre

A 40 anni dal disastro di Seveso, Latina fa il punto sugli incidenti industriali rilevanti

La giornata di formazione è promossa dall'Ordine degli Ingegneri con l'Aias

romaniLATINA – L’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Latina con l’Associazione Nazionale Ambiente e Sicurezza, la più rappresentativa nel settore della prevenzione degli infortuni ed igiene del lavoro, e la partecipazione della Siemens e della Goldwater, organizza per venerdì 14 ottobre un seminario tecnico in coincidenza con la ricorrenza del 40° anniversario (1976-2016) dell’incidente industriale verificatosi presso la ICMESA (Gruppo ROCHE) di Seveso.

“In quell’occasione  infatti, il 10 luglio 1976 – spiega dall’ordine degli ingeneri di Latina –  l’Italia scoprì che l’industria può stravolgere le nostre vite. Il disastro di Seveso  rappresentò anche uno choc culturale per l’Italia, dove il boom industriale non aveva ancora percepito l’importanza di dotarsi di regole per tutelare l’ambiente e la salute di lavoratori e popolazioni”.

Ricorderà quei momenti Viro Romani, che era presente nello stabilimento il giorno dell’incidente.

Interverranno l’ingegner Maurizio Liberati, Comandante dei vigili del fuoco di Latina, l’ingegner Marco ROMANI, Presidente Provinciale AIAS e direttore GOLDWATER ITALIA, l’ingegner Olindo Lazzaro della società ABBVIE, l’ingegner Carlo RUSCONI della società SOGIN che gestisce la delicatissima attività di dismissione del sito nucleare della ex Centrale di Borgo Sabotino per giungere poi all’aggiornamento tecnico attraverso gli interventi della società SIEMENS, presente con due specialisti internazionali quali  Josè L. Chavarria M. e Marco Stefanelli.

Il Seminario si terrà presso la sede dell’Ordine degli Ingegneri di Latina in Largo Celli con inizio dei lavori a partire dalle ore 09:00 sino alle 13:30, ed è gratuito ed aperto, ai professionisti della sicurezza sul lavoro, manager, tecnici industriali, ingegneri ambientali, legali specialisti in sicurezza del lavoro, autorità preposte al controllo ed alla tutela dell’ambiente previa registrazione da effettuare alla segreteria dell’Ordine o per email a segreteria@goldwater.it.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto