operazione dei carabinieri

Spaccio di cocaina e crack, sotto scacco due organizzazioni criminali, 9 arresti

La rete del traffico tra Fondi, Terracina, Itri e Formia. In manette anche un 28 enne di Latina

elicottero-carabinieri

FONDI – Nove persone sono state arrestate questa mattina in un’operazione antidroga condotta dai carabinieri del comando provinciale di Latina e della compagnia di Terracina, tra Fondi, Terracina, Itri e Formia. L’operazione è scattata all’alba anche con la collaborazione delle unità antidroga del nucleo carabinieri cinofili di Roma e del reparto elicotteri di Pratica di Mare.  Due le organizzazioni criminali messe sotto scacco in un’inchiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Roma.
Le indagini sono scattate a marzo dello scorso anno quando i militari hanno individuato i capi di due diversi sodalizi in affari tra loro, che gestivano le piazze di spaccio nella zona di Fondi. Il vertice era in mano a due giovani casertani, e le indagini hanno presto portato alla scoperta di identità, ruoli e schemi di tutti gli affiliati oltre che alla ricostruzione delle dinamiche di spaccio, delle rotte e dei canali di approvvigionamento delle sostanze stupefacenti.
Crack e cocaina, nel gergo utilizzato dai trafficanti erano “maschio o femmina”, “amici o amiche”, “rosso o giallo” (per via del colore di nastro adesivo utilizzato per il loro confezionamento).
Nel corso di un anno e mezzo di indagini erano già finiti in manette due dei destinatari delle misure cautelari emesse oggi dal Gip di Roma, un 28enne di Latina e  un 20enne di Fondi beccati con mezzo chilo di cocaina,  altrettanto di marijuana e numerose dosi di crack.

Le misure cautelari eseguite questa mattina sono in tutto 3 in carcere e 6 agli arresti domiciliari.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto