SUPERLEGA

Padova vince contro la Top Volley 2-3

Al PalaBianchini di Latina la 10° giornata di SuperLega 2-3 (28-26,19-25, 25-19, 15-17, 25-17)

14940124_1132953736800315_8965419962264733062_o

LATINA- Si gioca ancora al PalaBianchini di Latina la decima giornata di SuperLega, la Top Volley ha incontrato Kioene Padova che si aggiudica la partita al  tiebreak per 2-3  (28-26,19-25, 25-19, 15-17, 25-17). La squadra di Baldovin viene dalla sconfitta milanese “siamo una squadra molto giovane, che ha giocato due tiebreak, questo è il primo vinto. Sono tornato da Latina sempre sconfitto, questo spiega la mia esultanza a fine gara”, i pontini invece dalla vittoria casalinga al tiebreak nel derby con Sora, spiega l’opposto pontino Alessandro Fei “dobbiamo allenarci su alcuni fondamentali, giochiamo bene ma poi abbiamo dei vuoti e buttiamo via dei punti. Non ci spieghiamo queste lunghe pause, forse è un problema mentale. Dobbiamo crescere e tirare fuori le nostre potenzialità, sono ottimista”. Bagnoli schiera in campo Sottile in cabina di regia con Fei opposto, Gitto e Rossi centrali, Maruotti e Klinkenberg di banda, Fanuli libero. Valerio Baldovin risponde con Shaw al palleggio e Giannotti opposto, Volpato e Koncilja al centro, Maar e Fedrizzi schiacciatori, Balaso libero.

Il primo set parte con Padova in vantaggio (1-6) il tifo di Latina si fa sentire intanto arriva anche il time out discrezionale chiamato da Bagnoli. Muro vincente di Klinkenberg (3-7) poi cercano di accorciare le distanze il ragazzi di casa (7-8). A -1 si ferma ancora il tempo, questa volta chiesto da Baldovin. L’ace di Rossi raggiunge la parità, da qui si gioca punto a punto. Due ace di Alessandro Fei, Latina in vantaggio (13-9). Mantiene le distanze la formazione pontina, Sottile di seconda intenzione (15-11). Accompagnati dal sostegno del pubblico di casa Latina resta in vantaggio poi arriva anche l’ace di Fedrizzi (17-14). Break di Padova che trova il -1 prima del time out (18-17), attacco vincente di Gitto poi ancora un altro ace per Padova con Koncilja. Sul 22 pari Giannotti sbaglia dai nove metri, si gioca palla su palla questo finale di set.  Set point con l’attacco di Shaw poi Quintana pareggia i conti per due volte prima di tornare in panchina, entra Rossi che mette giù la bomba del 26-25 poi Klinkenberg chiude il parziale per 28-26 con due attacchi vincenti.

1-0 per Latina, inizia bene il secondo parziale con il primo ace di Sottile confermato dal check, Padova sorpassa i padroni di casa sul 5-7 ma Fox Fei non perdona.Time out per Latina sul vantaggio 8-12 degli ospiti, bomba di Rossi ma Padova mantiene il gap (9-14). Il PalaBianchini continua a cantare, entra Penchev sul Capitano Maruotti. Difende Fanuli e mette subito a segno il suo primo punto il neoentrato Rozalin Penchev, Padova resta in vantaggio +5 (13-18). Gli ospiti arrivano per primi a quota 20, Penchev e Fei vogliono accorciare le distanze (16-21) Maar segna il 23esimo punto avversario e chiude Padova per 19-25.

Si ricomincia da zero. Terzo set con Latina in vantaggio (6-3) mantengono le lunghezze i ragazzi di Bagnoli poi Maar trova il mani fuori sul muro pontino e Giannotti il -1 (8-7). Fei non è d’accordo e Maruotti lo segue a ruota (10-8).Raggiungono il 10 pari i padovani poi la bomba di Maruotti vale il vantaggio. Si gioca punto a punto ricalcando il primo parziale, lo sbaglio in attacco con la palla che finisce a rete di Giannotti vale il +2 pontino (14-12) e il time out di Baldovin. Latina si allontana con l’attacco vincente di Gitto e il muro che funziona (17-13). Maruotti manda avanti i suoi e sul 21-17 Bagnoli ferma il tempo, non vuole far riavvicinare gli avversari. Ci pensa Fei e sull’errore di Padova, Latina si aggiudica il terzo parziale per 25-19.

Quarto set in equilibrio l’ace di Rossi vale il 4 pari, si continua a giocare punto a punto in totale parità. Bravo Fanuli a recuperare ma Padova è la prima che si allunga anche grazie all’ace di Giannotti (8-11). Muro a uno vincente di Klinkenberg, non passa la palla sulla metà campo pontina poi Fei fa alzare in piedi tutto il palazzetto dopo aver concluso la lunga azione che vale il -1 per Latina (11-12). Perfetta intesa di squadra, i pontini accorciano con lo schiacciatore belga Klinkenberg (14-15). Grandi difese pontine ma Padova ha la meglio e prima del time out arriva l’ace di Maar (15-19). A l ritorno sul campo Padova resta in vantaggio, entra Quintana su Rossi, Fei segna il 17esimo punto pontino ma i padovani sono già a quota 23 e chiude Fedrizzi per 17-25. Un altro tiebreak per i pontini.

Con il sostegno del pubblico Latina affronta il secondo tiebreak consecutivo, 5-2 per Padova e Bagnoli chiama il time out. Due ace consecutivi di Giannotti e sul 3-8 si cambia campo. Gitto porta Latina a quota 5 punti sul tabellone ma Padova raddoppia (5-10). Rossi accorcia per 7-10 e Padova chiama tempo. La palla di Maar va a rete e con Fei Latina si ritrova a -3 (9-12).  Klinkenberg si avvicina con tre punti consecutivi e l’aiuto della squadra in difesa, sul set ball di Padova Bagnoli richiama i suoi. Ace di Fei che porta tutto in parità, la volpe non sbaglia mai, punto confermato dal check. 15esimo punto per Fei ma chiude Padova per 15-17 su fallo di invasione pontino.

Daniele Bagnoli “Abbiamo rischiato di vincere una partita che avevamo già perso, questo per merito di Padova. Sono stati più forti di noi fisicamente, hanno battuto meglio di noi, ma siamo stati ugualmente in campo fino alla fine. Questa era un’occasione per fare punti, ma solo sulla carta. Ma ci siamo, siamo stati sempre in gara. Ora abbiamo dieci giorni per preparare la gara di Perugia”. Prossima gara sul campo di Perugia per l’undicesima giornata poi Milano il 27 novembre, si torna al PalaBianchini solo a dicembre per la sfida contro Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto