SUPERLEGA

Anticipo di giornata per la Top Volley

Prima giornata di ritorno nell’anticipo della quattordicesima giornata di Superlega sul campo di Verona

15168707_1151267301635625_6995485517949784910_o

LATINA- Altro giro, altra corsa per la Top Volley Latina che scende sul campo di Verona per la prima giornata di ritorno nell’anticipo della quattordicesima giornata della Superlega UnipolSai. Dopo due vittorie consecutive, la Top Volley cerca riscatto per smuovere la classifica di regular season mentre la Calzedonia di Andrea Giani ha chiuso al sesto posto con un bilancio di sette vittorie e sei sconfitte. Ha iniziato la stagione con le vittorie proprio a Latina e con Molfetta, poi la sconfitta al tiebreak a Piacenza seguita da quattro vittorie: con Monza (3-2), a Ravenna, con Sora e a Milano. Ha inanellato cinque ko: a Modena, con Trento, in casa con Vibo (2-3), a Civitanova e con Perugia per chiudere il girone di andata con il ritorno al successo nel derby Veneto a Padova.   L’ex di Verona il centrale Carmelo Gitto “c’è l’amaro in bocca per non aver raggiunto l’obiettivo Coppa, ma ora dobbiamo pensare solo a ricominciare nel girone di ritorno. Verona è un’ottima squadra con degli ottimi giocatori a partire da Djuric, che è uno degli opposti più ‘pesanti’ del campionato. Noi dobbiamo pensare solo a giocare la nostra gara“.

Giani potrebbe schierare il palleggiatore Michele Baranowicz in coppia con l’opposto Mitar Djuric; i centrali Simone Anzani, Aidan Zingel e Stefano Mengozzi; gli schiacciatori Uros Kovacevic, Alexandre Ferreira e Francois Lecat; il libero Andrea Giovi con Adriano Paolucci e Toncek Stern pronti per il doppio cambio. Nella gara vincente di Padova il “monumento” di Sabaudia ha schierato le diagonali Baranowicz-Djuric, Zingel-Anzani, Ferreira-Kovacevic, l’ex Giovi libero. Daniele Bagnoli può contare anche sulla giovane stella giapponese Yuki Ishikawa che arricchisce il reparto degli schiacciatori-ricevitori. Il tecnico mantovano contro Vibo ha cambiato più volte il sestetto partendo con Sottile in cabina di regia e Fei opposto, Rossi e Gitto centrali, Maruotti e Klinkenberg schiacciatori, Fanuli libero.

Cinque gli ex in campo: Andrea Giovi (2009-10), Matteo De Cecco (vice allenatore 2009-11, da atleta 2008-09) dalla parte di Verona, Carmelo Gitto (2014-16), Daniele Sottile (2007-10), Gabriele Maruotti (2006-07) dall’altra. Il palleggiatore sotto la guida dell’esperienza di Sottile Matteo Pistolesi  parla della trasferta “Dopo la Vittoria con Vibo ci aspetta la difficile trasferta a Verona. Domenica hanno interrotto un brutto periodo con il successo a Padova. Sarà una gara complicata, ma con queste due vittorie consecutive andremo in Veneto per fare punti e muovere la classifica. Dobbiamo proseguire sulla fase di crescita, che non è fatta solo risultati, ma soprattutto sul modo in cui stiamo lavorando e come ci esprimiamo in campo. Dobbiamo continuare su questa strada e cercare di scalare posizioni in classifica per raggiungere l’obiettivo dei playoff”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto