SUPERLEGA

Domani il PalaBianchini ospita la Diatec Trentino

Giovedì 29 dicembre alle 20.30 in scena la quarta di ritorno

LATINA- La Top Volley Latina ha poco tempo per festeggiare, dopo il ko nella gara di Santo Stefano chiusa in tre set in favore della padrona di casa e capolista Cucine Lube Civitanova, affronteranno l’ultima giornata del 2016 domani, giovedì 29 dicembre alle 20.30, in un’altra ostica gara, questa volta in casa fra le mura del PalaBianchini che ospiterà la seconda della classe, Diatec Trentino.

Trento arriva a Latina con un bottino di 38 punti conquistato in 16 gare. Nel suo percorso conta 13 vittorie e solo 3 sconfitte, tutte in trasferta: a Piacenza il 17 novembre, a Modena il 20 novembre e a Vibo Valentia l’11 dicembre. Una squadra di veri fuoriclasse, considerando anche la partecipazione al Mondiale di Betim (Bra) ad ottobre dove ha chiuso al terzo posto, mentre deve ancora esordire in Coppa Cev che la vedrà di fronte ai finlandesi dell’Loimaa il 5 gennaio.

Nonostante il cambio di panchina, quest’anno affidata ad Angelo Lorenzetti che lo scorso anno ha vinto sia lo Scudetto che la Coppa Italia e la Supercoppa insieme a Modena, rimane una delle formazioni più forti nel panorama pallavolistico. Sono stati pochi i cambi nella rosa della Diatec, i più importanti sono il ritorno del ceko Jan Stork dopo le esperienze in Russia e Sud Corea e quello di Matteo Burgsthaler che ha trascorso la scorsa stagione con la maglia della Revivre Milano. Sono rimasti invece tutti gli azzurri protagonisti con Sottile a Rio de Janeiro che ha visto la Nazionale Italiana conquistare la medaglia d’argento: il giovane palleggiatore Simone Giannelli, gli schiacciatori Filippo Lanza e Oleg Antonov, il libero Massimo Colaci. Confermati anche gli ex Simon van de Voorde e Tine Urnaut, con loro Sebastian Solè e Tiziano Mazzone, infortunati invece i giovani Gabriele Nelli e Daniele Mazzone. A Santo Stefano Lorenzetti ha schierato nella terza di ritorno vinta con Padova per 3-1, Giannelli al palleggio e Stokr opposto, van de Voorde e Solè al centro, Urnaut e Lanza di banda, Colaci libero. Per Lorenzetti  “si tratta di una verifica importante; dopo due partite in cui abbiamo conquistato la vittoria da tre punti di fronte al nostro pubblico, torniamo infatti a giocare in trasferta dove nell’ultimo periodo abbiamo difettato di personalità e qualità di gioco. Dovremo mostrare una mentalità più aggressiva delle precedenti uscite, anche perché ci troveremo di fronte ad una Latina che con l’arrivo di Daniele Bagnoli sulla sua panchina ha migliorato sensibilmente le prestazioni, crescendo di livello in particolar modo nella fase di cambiopalla. Questa è una squadra che trova al PalaBianchini, oltretutto, ancora maggior spinta e determinazione”.

Daniele Bagnoli all’Eurosuole Forum di Civitanova ha schierato, invece, in campo Sottile in cabina di regia e Fei opposto, Rossi e Gitto centrali, Maruotti e Klinkenberg schiacciatori, Fanuli libero utilizzando nel corso della gara tutta la rosa a disposizione.  Latina reduce da Civitanova  spera di limitare i danni, le parole del centrale Andrea Rossila partita di domani contro Trento segna la fine del 2016, per noi non è stato un campionato esaltante, abbiamo trovato delle difficoltà nel nostro percorso e ci stiamo esprimendo al di sotto delle nostre potenzialità. Sarà una partita contro una squadra importante, dove avremo l’occasione di fare bene e trovare punti importanti per il nostro continuo. Veniamo da una brutta sconfitta contro Macerata dove abbiamo faticato ad esprime il nostro gioco e un grande merito loro quindi abbiamo la voglia e la rabbia giusta per capovolgere questa situazione“.

Gli ex in campo questa volta sono tre, dalla parte di Trento lo sloveno Tine Urnaut (2014-15), il centrale belga Simon van de Voorde (2014-15) e Dario Simoni (2011-14). Le due formazioni Latina e Trento si sono affrontate 33 volte con 8 successi pontini e 25 trentini. Nel Lazio il bilancio è di 5 a 11 per la Diatec, parla il Presidente Gianrio Falivenevorrei dire tante cose che non posso. Sarà una partita importante dopo che siamo stati presi a pallate da Civitanova. Dobbiamo dimostrare che sappiamo reagire anche con le ‘grandi’. Sarà una bella occasione per gli appassionati, in questo periodo di feste, per vedere all’opera tanti azzurri protagonisti in estate”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto