giornata del rifugiato

Imparare l’italiano lavorando nei campi: l’idea di Karibù

La coop sociale festeggia la Semina e presenta i percorsi di accoglienza

MAENZA – Imparare la lingua italiana mentre si lavora nei campi. Il progetto, rivolto agli immigrati, è della cooperativa Karibù che lo ha finanziato, realizzato e presentato oggi a Casal dei Lupi in occasione dei festeggiamenti per la Giornata Mondiale del Rifugiato.
“Si tratta di percorso che vede gli ospiti della struttura protagonisti attivi di un processo di formazione linguistico-professionale, basato sull’insegnamento della lingua italiana durante l’attività agricola”.
La manifestazione, che  è stata occasione per esporre i prodotti realizzati nel corso dei laboratori proposti agli ospiti dei centri d’accoglienza, si è conclusa con un pranzo conviviale con piatti tipici dei Paesi di provenienza dei rifugiati. Presentato anche il cartellone di eventi e manifestazioni “A porte aperte” che si svolgeranno durante il mese di giugno in altri Comuni del territorio della provincia di Latina dove opera la Cooperativa Karibu per l’accoglienza e l’ inclusione di rifugiati e richiedenti asilo. Tema conduttore: l’inclusione sociale nei luoghi e nelle situazioni della vita quotidiana,  partendo dal posto di lavoro alla scuola, riflettendo su abilità, competenze e passioni di culture che convivono e condividono lo stesso luogo.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto