mare 2017

La giornata delle bandiere blu, Latina riporta a casa il vessillo. Per Sperlonga è record

La cerimonia della Fee a Roma anche con Gaeta, Sabaudia, San Felice Circeo, Terracina e Ventotene

Il Lido di latina dall’alto. Il Lago di Fogliano, la duna e la spiaggia (foto latinablu)

LATINA – L’assessore Felice Costanti torna a casa con la bandiera blu. Tutto come previsto, la pagella della qualità delle acque e dei servizi è sufficiente. Certo qualche perplessità sorge sul sistema di valutazione, se è vero che il Lido di Latina si ripresenta ai bagnanti oggi con meno servizi di ieri, accessibilità zero e molti problemi irrisolti. Non lo nasconde l’assessore Felice Costanti.

«La Bandiera Blu – afferma Costanti – è un riconoscimento importante che quest’Amministrazione non considera un punto di arrivo viste le criticità purtroppo ancora presenti sul nostro litorale, piuttosto un punto di partenza per risolvere questi problemi e promuovere maggiormente la marina con azioni che andremo a definire a breve. La conferma del vessillo arrivata per il 2017 è un’ulteriore sprone a migliorare le condizioni del nostro lungomare, in termini di attrattività turistica nonché strutturali, e ad andare oltre questo premio per valorizzare le tante risorse naturali e storiche che vanta questo territorio e che possono essere volano di sviluppo economico e crescita culturale».

Il lungomare di Latina è tra i 163 litorali italiani ad aver ricevuto il riconoscimento, e uno degli 8 del Lazio con Sabaudia, San Felice Circeo, Gaeta, Sperlonga, Terracina, Anzio, Ventotene.

RECORD DI LONGEVITA’ – Il record di longevità spetta a Sperlonga, uno dei comuni  italiani che ha ricevuto la bandiera blu consecutivamente per vent’anni. Beneficata dalla sua posizione ha lavorato “per il raggiungimento   degli standard qualitativi fondamentali per la FEE, come l’attenzione alla conservazione delle acque cristalline e la qualità della vita –  sottolinea l’assessore all’ambiente Joseph Maric aggiungendo che il vessillo è “non solo un obiettivo raggiunto ma soprattutto punto di partenza e sprone a fare meglio..tenendo conto dell’aumento della richiesta del turismo ecosostenibile”.

IL TRENTENNALE DELLA BANDIERA – Il Presidente Fee Italia Claudio Mazza ha festeggiato durante la cerimonia di consegna che si è svolta a Roma anche  il trentennale del premio: “Fondamentale – ha specificato Mazza – è il lavoro di controllo e ispezione costante di partner preziosi come la Guardia costiera e del Corpo ambientale marino dei Carabinieri”. 

IL MONITO DI ANZIO – Questa mattina tra gli invitati nella Sala Convegni del Consiglio Nazionale delle Ricerche, c’era anche il Sindaco di Anzio, Luciano Bruschini e l’Assessore alle Politiche Ambientali e Sanitarie, Patrizio Placidi, che hanno ritirato la 13° Bandiera Blu sottolineando che arriva “in un momento particolarmente delicato: c’è molta preoccupazione per quello che sta accadendo e per le possibili conseguenze dell’incendio di Pomezia sulla salute dei cittadini e dei bambini in particolare”. 

1 Commento

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto