di e con Licia Pastore

I Nostri Libri e la solitaria fierezza di Altiero Spinelli

Intervista a Mario Leone

Licia Pastore conduce I Nostri Libri

LATINA – “Questo lavoro vuole restituire visibilità ai documenti del confino contenuti nei fascicoli personali di Spinelli conservati presso l’Archivio di Stato di Latina”. Mario Leone in La mia solitaria fierezza (ed Atlantide) intervistato da Licia Pastore racconta a I nostri libri un inedito e intimo Spinelli durante gli anni del confino prima a Ponza, poi a Ventotene dove fu anche orologiaio; ma anche la vita successiva, da uomo libero, trascorsa per esempio a Sabaudia dove uno dei padri del Manifesto per un’Europa Libera e Unita scrive la sua autobiografia raccontando il legame indissolubile con la più piccola delle Isole Pontine. Un sentimento  che lo portò a indicare nel testamento che le sue ceneri riposassero lì.

CHI E’ L’AUTORE – Mario Leone, nato nel 1972, laureato in Giurisprudenza presso l’Università “la Sapienza” di Roma, con una tesi in Scienza delle finanze (dal titolo “Unione monetaria europea e sistema federale”) ha aderito al Movimento federalista europeo (MFE) nel 1991 , è attualmente membro del Comitato centrale del Movimento nel 1995, di cui è attualmente membro. Dal 2014 è segretario del Centro regionale del Lazio del MFE. Ha realizzato con l’Associazione europea degli insegnanti (AEDE), l’AICCRE (Associazione italiana del consiglio dei comuni delle regioni d’Europa) e la Provincia di Latina, programmi di formazione scolastica sulla storia e il processo di integrazione europea. L’AEDE provinciale di Latina nel 2010 gli ha attribuito l’annuale “Premio Europa” per l’impegno profuso per la diffusione dell’ideale europeista. Ha collaborato con la rivista “Il Dibattito federalista” (Edif) e con “Il Settimanale di Latina” sulle tematiche europee. Collabora con il blog Europainmovimento.eu, “Verso un’Europa solidale e democratica”, con il Movimento Europeo – Italia e con l’Istituto di studi federalisti “Altiero Spinelli”.

IL PODCAST – 

 

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto