Beatrice Campisi e “Il Gusto dell’Ingiusto” – Luna Notizie – Notizie di Latina
Interviste

Beatrice Campisi e “Il Gusto dell’Ingiusto”

La cantautrice ci parla del suo ultimo singolo "Filo di Fumo"

“Filo di fumo” è il secondo singolo tratto dall’album “IL GUSTO DELL’INGIUSTO”, uscito il 6 Dicembre scorso e presentato presso lo Spazio Musica di Pavia. Il disco, prodotto da Ultra Sound Records e Jono Manson, vede la partecipazione di ospiti d’eccezione (Claudio Lolli) ed è caratterizzato dalla commistione dei generi: dal jazz al fusion, dal progressive rock al cantautorato italiano, contaminato da testi in dialetto siciliano.

Chi è Beatrice Campisi?
L’artista ha studiato pianoforte, canto jazz e canto lirico, componendo i suoi primi brani. Ha fatto parte del Beatrice Campisi Group, un quartetto che proponeva un particolare folk d’autore. Ha partecipato a numerose rassegne musicali come il M.E.I.di Faenza, il “Musicadonna Festival”, il Catania Jazz e più recentemente all’evento“La storia del Tenco” con Enrico De Angelis e Antonio Silva all’interno della rassegna nazionale “Luigi Tenco, marzo 2017, In qualche parte del mondo”. È stata ospite del cantautore balcanico Roberto Durkovic sul palco di Spaziomusica Pavia.

L’artista, inoltre, vanta importanti collaborazioni con cantautori siciliani, come quella con Davide Di Rosolini e Eugenio Piccilli. Trasferitasi a Pavia si inserisce nella nuova scena musicale iniziando a collaborare con musicisti locali, tra cui Riccardo Maccabruni, polistrumentista pavese, e Rino Garzia, contrabbassista milanese, con cui presenta il videoclip del suo inedito, “I contorni dei ricordi”, nel locale cittadino L’Osteria Letteraria Sottovento. Questi musicisti sono attualmente coinvolti nella realizzazione del progetto “il gusto dell’ingiusto”, presentato il 6 Dicembre 2017 sul palco di Spaziomusica Pavia. L’artista è attualmente impegnata nell’organizzazione di un tour che ha come scopo quello di portare “il gusto dell’ingiusto” in giro per l’Italia a partire dal 2018.

Ascolta l’intervista:

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto