Cronaca

Operazione Tax offer, arresti anche ad Aprilia

Sgominata la banda dei parcheggiatori abusivi a Roma

Shares

LATINA- Maxi operazione tra Roma e Aprilia da parte dei Carabinieri. Tax Offer ha portato all’arresto di 11 parcheggiatori abusivi, indagati a vario titolo per i reati di associazione per delinquere finalizzata all’invasione di terreni e all’estorsione, al favoreggiamento della prostituzione e all’immigrazione clandestina. In manette quattro donne e sette uomini. Degli undici indagati, tre sono stati messi agli arresti domicialri, mentre per i restanti otto sono scattati i divieti di dimora nel Comune di Roma. Tra questi ultimi ci sono anche due fratelli di Aprilia.

E c’è di più: gli indagati gestivano alcuni appartamenti, nel comune di Pomezia e in zona Torpignattara del quartiere Casilino, affittando “in nero” ad extracomunitari per l’esercizio dell’attività di prostituzione favorendone quindi la permanenza clandestina nel Paese. L’organizzazione concedeva in affitto gli immobili a quattro clandestini, tre transessuali ed una donna, di nazionalità brasiliana, che si prostituivano corrispondendo al gruppo criminale un cospicuo corrispettivo per l’affitto degli immobili.
A capo del sodalizio, una donna 71enne di origini calabresi (detta “Rosetta”) che gestiva l’attività in “maniera imprenditoriale”,  assegnando a ciascuno le aeree di “parcheggio” di competenza, riscuotendo gli incassi e disciplinando le intimidazioni nei confronti dei concorrenti o di parcheggiatori inadempienti.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto