politica

Provincia, il centrodestra non ha un candidato unitario

Forza Italia, Partito Democratico e Idea scelgono Carlo Medici, sindaco di Pontinia

Shares

LATINA – Presidenza della Provincia, il capogruppo provinciale di Fratelli d’Italia, Nicola Calandrini, si dice deluso dalla mancanza di determinazione del centrodestra nell’eleggere il presidente della provincia: “Nel corso della riunione di questa mattina con Forza Italia, Lega e Noi con l’Italia, Fratelli d’Italia ha invano perorato la causa del candidato unitario del centrodestra alla presidenza della Provincia di Latina”, scrive in una nota Calandrini che sperava nella possibilità di poter esprimere un presidente capace di legare insieme le diverse storie, anime e progettualità del centrodestra. Nel pieno rispetto delle posizioni di ognuno, abbiamo dovuto prendere atto dell’impossibilità di convergere tutti sullo stesso candidato e della divaricazione delle scelte tra i partner della nostra coalizione. Alla luce di ciò, e della mancanza di candidature riconducibili alla nostra area politica, ci siamo riservati di interrogare i nostri quadri provinciali nelle prossime ore per arrivare a una scelta ben ponderata e quanto possibile condivisa sul candidato da sostenere.

FI PD E IDEA – In una nota Forza Italia, Partito Democratico e Idea trovano invece sintonia sul nome di Carlo Medici, sindaco di Pontinia. “Si vota soltanto per il Presidente della Provincia in maniera slegata dall’elezione del Consiglio Provinciale e sentiamo la necessità di garantire all’Ente una guida il più possibile condivisa e rispondente a un corretto rapporto con gli equilibri consiliari”, si legge nella nota inviata da Vincenzo Canervale. “Stiamo parlando di un’elezione di secondo livello in un Ente che ha davanti a sé sfide importanti nella gestione di deleghe decisive per il territorio, che ha sofferto in questi anni le ristrettezze finanziarie e le incertezze di un quadro normativo transitorio. Il servizio idrico, la viabilità, l’edilizia scolastica, la formazione. Appare necessaria la concertazione all’interno del Consiglio Provinciale e fra Enti diversi per affrontare urgenze quali la vicenda del Ponte sul Fiume Sisto. Certi che tale atteggiamento di collaborazione sia necessario in un Ente come l’Amministrazione Provinciale e in un contesto caratterizzato da una grande frammentazione politica, ribadiamo il nostro pieno sostegno alla candidatura del Sindaco di Pontinia Carlo Medici, individuando in tale soluzione l’equilibrio necessario per garantire l’avvio di una nuova fase”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto