festival Pontino

Nel Chiostro di Valvisciolo suona la fisarmonica

Protagonista Francesco Gesualdi, uno dei più originali e versatili fisarmonicisti italiani

Shares

SERMONETA – Appuntamento nel Chiostro dell’Abbazia di Valvisciolo mercoledì 18 luglio (ore 21) per il Festival Pontino di Musica con Francesco Gesualdi, uno dei più originali e versatili fisarmonicisti italiani della sua generazione. Fedele alla versatilità del suo repertorio, nel concerto pensato per il Festival Pontino a Buongiorno Festival

IL PROGRAMMA – Gesualdi affianca brani antichi di Girolamo Frescobaldi, le sue Toccata prima e Toccata seconda, o di Carlo Gesualdo, con una Canzon francese del Principe, entrambi appositamente trascritti da Gesualdi per fisarmonica, ad autori dei nostri tempi come AldoClementi in Ein Kleines…, fino alla prima esecuzione assoluta di Trittico – Intermezzo – Dittico “a Fryderyk”  tratti dai Quadri fisarmonici di Marco Gaietta, giovane autore segnalatosi nella classe di composizione di Alessandro Solbiati. In programma anche la prima italiana di Cakes and Ale e Musette for Accordion di Howard Skempton, considerato uno dei più importanti e innovativi compositori del panorama anglosassone, associato alla cosiddetta scuola di “musica sperimentale”.

Il concerto si completa con Favourite chord di Laurence Crane, e un interessante brano per fisarmonica scritto nel 2014 dal livornese Marco Lenzi, Caccia spirituale, particolarmente impegnativo per l’esecutore chiamato, oltre che a suonare, anche a cantare e agire sul palco come un attore, creando un dialogo particolare e suggestivo tra voce e strumento.

 

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto