il video

Clima, al Festival di Venezia lo short film di Muccino per il WWF

L'Orso Bianco simbolo della riscossa

Alla settantacinquesima edizione della Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia il WWF accende i riflettori sul cambiamento climatico. Per tutta la durata della Rassegna sul maxischermo del red carpet verrà infatti proiettato lo “short film” d’autore, prodotto e realizzato da EDI Effetti Digitali Italiani per la regia di Gabriele Muccino, sugli effetti dei cambiamenti climatici con al centro il difficile percorso verso la sopravvivenza di mamma orsa con i cuccioli. Il messaggio ‘paradosso’, scelto da WWF e EDI è proprio quello del timore di lasciare alle future generazioni solo ‘animali in realtà virtuale’ e non più osservabili in natura, perché probabilmente estinti.
Il cambiamento climatico minaccia di sconvolgere il Pianeta come noi lo conosciamo. Gli scienziati ci avvertono che l’azione per azzerare le emissioni di gas serra (in primis l’anidride carbonica) va molto accelerata se vogliamo mantenere l’impegno dell’Accordo di Parigi, limitare il riscaldamento globale a 1,5°C . Al contrario, le emissioni di CO2 hanno ripreso a crescere e attualmente la concentrazione in atmosfera ha raggiunto e superato le 408 parti per milione, come non succedeva da centinaia di migliaia, se non milioni di anni. Parallelamente, le soluzioni innovazioni tecnologiche e i costi sempre più bassi delle energie rinnovabili rendono la transizione verso un mondo a carbonio ZERO possibile e desiderabile, con molti benefici aggiuntivi (per esempio in termini di salute) a patto che si cooperi per raggiungere il risultato e si affronti l’impatto sociale che ne deriva. L’Orso Bianco può dunque diventare il simbolo della riscossa.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto