cronaca

Non ce l’ha fatta Iosif, è spirato al Gemelli il piccolo di 4 anni ferito a Terracina

Era rimasto incastrato con le braccia in un nastro trasportatore, le sue condizioni erano gravissime

TERRACINA – Erano troppo gravi le ferite riportate dal piccolo Iosif, che ieri pomeriggio è rimasto incastrato nel nastro trasportatore di una cooperativa agricola di Terracina. E’ morto questa mattina al policlinico Gemelli di Roma dove era stato trasportato in eliambulanza ieri pomeriggio, dopo l’incidente. Le sue condizioni erano parse subito gravissime e i medici hanno tentato di rianimarlo per diverse ore. Il piccolo di 4 anni aveva perso i sensi e per due volte è andato in arresto cardiaco, poi i sanitari del 118 sono riusciti a stabilizzarlo ed elitrasportarlo a a Roma dove il suo cuore ha smesso di battere questa mattina.

L’impianto dell’azienda agricola è stato sequestrato e la dinamica dell’incidente è in fase di ricostruzione da parte dei Carabinieri di Terracina. Secondo la primissima ricostruzione, sembra che il piccolo stesse giocando vicino al nastro trasportatore per il lavaggio degli ortaggi quando è rimasto incastrato con le braccia negli ingranaggi.

3 Commenti

3 Commenti

  1. Germano Buonamano Mancaniello

    Germano Buonamano Mancaniello

    13 Settembre 2018 alle 16:18

    Porterò un fiore per te davanti la statua di Papa Giovanni Paolo II al Gemelli, ciao piccolo grande amore♥.

  2. Mery Sponticcia

    Mery Sponticcia

    13 Settembre 2018 alle 16:20

    Mi chiedo…ma i genitori dove erano??aveva 4 anni

  3. Lunella Cencia

    Lunella Cencia

    13 Settembre 2018 alle 17:49

    Senza parole……. povera anima ❤

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto